Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Palazzo Re

Palazzo Re

Lungo Corso Garibaldi si trova Palazzo Re, che prende il nome dal commerciante all’ingrosso Antonio Re, nativo di Castel di Lama. Egli verso la fine dell’ottocento decise di trasferire la sua attività e di costruire la sua casa intorno ad uno dei punti panoramici più belli e suggestivi della città alta, il preesistente Torrione Nord-Est di Giulianova. Successivamente, verso i primi anni del novecento uno dei figli di Re, l’avvocato penalista Attilio, ampliò la costruzione sviluppandola in altezza e realizzando così il secondo piano. Questo livello fu costituito da vari ambienti, coperti da soffitti a volta ornati da decorazioni Liberty. E’ plausibile l’ipotesi che l’autore degli affreschi sia Adolfo de Carolis che lavorò in quel periodo anche alle decorazioni di villa Castelli-Montano.

Nel tempo, l’avvocato Antonio Re e sua moglie Maria Rosa Costantini hanno avuto riguardo e conservazione dell’edificio; oggi gli attuali eredi Luigi e Rossella Re, aprendolo al pubblico, ne hanno valorizzato le peculiarità, anche in collaborazione con le istituzioni locali e gli enti più autorevoli come il FAI. Lo storico palazzo è stato così riproposto da dimora a contenitore culturale ospitando periodicamente all’interno delle sue sale varie iniziative culturali.

Foto di alcuni affreschi all’interno del palazzo realizzate da Walter De Berardinis (giornalista)

 

Scheda tecnica

  • Denominazione ricorrente Palazzo Re
  • Altre denominazioni
  • Indirizzo Giulianova, corso Garibaldi
  • Progettista
  • Committente Antonio Re
  • Anno/periodo di costruzione Fine '800
  • Bibliografia

    A. Speziali, The world of Art Nouveau, Cartacanta, Forlì 2017

< Torna Indietro