fbpx
Back to all Post

Luciano Franco

LUCIANO FRANCO
(1868-1944)

 

Di origini carlentinesi, visse e morì a Catania. Come architetto e ingegnere fu influenzato da Raimondo D’Aronco che conobbe tramite l’esposizione di Torino del 1902 e di Milano del 1906. Sposando con convinzione l’arte nuova, decise di applicarla ai progetti degli edifici che nel 1907 ospitarono la II Esposizione Agricola Siciliana di cui fu sia progettista che direttore tecnico.
Il palazzo dell’esposizione suscitò all’epoca grande ammirazione e slanciate critiche positive.
Il grande prospetto frontale aveva un fronte di centoventicinque metri con un grande arco centrale a curva araba collegato a due archi minori laterali tramite due lunghi sfinestrati a bifore, quattordici per lato. Dietro il prospetto si ergeva un grande edificio a base ottagonale che con la cupola raggiungeva i trenta metri di altezza.
All’interno dell’ampio giardino interno si ergevano chioschi tra cui quello della ditta Inserra di un altro architetto, Tommaso Malerba.
Sebbene il Liberty fosse presente a Catania prima del 1907, è certo che sia stata l’occasione della II Esposizione Agricola Siciliana a far confluire agli stilemi dell’Art Nouveau la convinta adesione degli altri architetti catanesi.

 

 

Bibliografia

-Salvatore Nicolosi, Vecchie foto di Catania, Tringale Editore, 1985, p. 225.

-Federico De Roberto, Esposizione di Catania 1907 albo illustrato, Catania, Crescenzio Galatola, 1908., p.16 e p.39

– La II Esposizione Agricola Siciliana, in La Tribuna Illustrata, anno XV, n.6, 10 febbraio 1907.

-Tecnica e Ricostruzione, Ordine degli Ingegneri di Catania, Anno LXIII, maggio-ottobre 2008

 

About Author

Add Your Comment

Museum Template – Mad UX © 2018. All Rights Reserved
Privacy Policy / Terms of Use