Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Itinerario “Aldo Andreani” a Mantova

Itinerario “Aldo Andreani” a Mantova

Un tuffo nella città di Mantova con un percorso originale sul Novecento, dove conoscere l’architettura tra Liberty & Art Déco firmata Aldo Andreani.

Partecipa anche tu al percorso in autonomia o con la nostra associazione:

Modulo di contatto

  • Richiedi informazioni in merito ai tour Liberty guigati e itinerari esclusivi in Italia e estero. Con l'associazione Italia Liberty sei alla scoperta di siti di raro accesso e esperienze Urbex.

 

Codice di sicurezza

Una mostra a Mantova ripercorre la parabola dell’architetto e scultore Aldo Andreani. Un personaggio per molti versi controcorrenteAldo Andreani, progetto per la sede della Società degli Autori, Milano - 1925-30 (Università Iuav di Venezia - Archivio Progetti, Fondo Aldo Andreani)

Una mostra a Mantova ripercorre la parabola dell’architetto e scultore Aldo Andreani. Un personaggio per molti versi controcorrente
Aldo Andreani, progetto per la sede della Società degli Autori, Milano – 1925-30 (Università Iuav di Venezia – Archivio Progetti, Fondo Aldo Andreani)

L’itinerario porta alla scoperta degli interventi architettonici di Aldo Andreani, architetto e scultore mantovano molto attivo all’inizio del ‘900. La sua opera è caratterizzata dalla costruzione di edifici entrati nell’immaginario collettivo locale al punto di non essere più separabli dall’idea stessa della città: un’architettura che manifesta continuamente la volontà di inventare successioni di luoghi e scorci scenografici inaspettati, alla ricerca di un’idea romantica della città. Numerosi sono gli interventi che ha realizzato a Mantova: dalla Camera di Commercio al restauro dei palazzo comunali di Piazza Erbe, alle importanti residenze private come casa Nuvolari.

moz_04_int_001

L’itinerario ha inizio con la visita del Palazzo della Camera di Commercio (ingresso gratuito da lunedì a venerdì 9-12, info www.mn.camcom.it), edificio sorto sulle macerie dello sventramento del Ghetto e che rappresenta tutte le ambizioni dell’imprenditoria artigianale e industriale mantovana dell’epoca. Nel volume dell’edificio, l’architetto inserisce fratture, elementi di crisi, sprezzature continue, elementi ibridi e ambigui a tormentare l’occhio del visitatore.

fullsizeimage_141

 

L’itinerario prosegue poi in via Roma, con una visita esterna dell’ex Banca Commerciale Italiana, edificio risalente a metà anni ’50, per poi proseguire verso Palazzo di Bagno, sede attuale dell’Amministrazione Provinciale. Al suo interno, nell’ambiente delle scale, bassorilievi dell’Andreani scultore.

07-Andreani2_p-630x558

Altra tappa dell’itinerario è l’Istituto ex pro-lattanti, oggi sede dell’ARPA, che ospitava, subito dopo la guerra, orfani e ragazze madri. Costruito riadattando una polveriera austriaca, contrappone l’apparente complessità di un castello delle fiabe degli esterni, alla sobria ed efficiente funzionalità degli interni. A poca distanza: le case popolari di via Nazario Sauro, complesso del 1910 che mantiene pressochè inalterati i caratteri originali e viale Rimembranze, con alcuni palazzi contemporanei tra cui la casa di Tazio Nuvolari, ora casa delle suore Paoline.

02-Aldo-Andreani2-630x446

Imboccando via Chiassi, al civico 71, si trova la casa che Tazio Nuvolari si fece costruire da un giovanissimo Andreani e che ancora oggi colpisce per il suo rapporto con la strada su cui si affaccia. Con una breve passeggiata a piedi tra i vicoli che collegano via Chiassi a c.so Vittorio Emanuele, arriverete in via Corrado per ammirare Casa Schirolli, edificio del 1911 che richiama lo spirito medievale dell’epoca e molto caratteristico per il suo affaccio sul Rio.

Aldo Andreani, palazzo della Camera di Commercio con la Loggia dei Mercanti, Mantova, 1910 - 1914 (Camera di Commercio Mantova)

Aldo Andreani, palazzo della Camera di Commercio con la Loggia dei Mercanti, Mantova, 1910 – 1914 (Camera di Commercio Mantova)

Poco più avanti, il complesso di San Francesco, fino ad allora arsenale militare e restaurato dall’Andreani con la demolizione di tutte le opere militari. Ultima tappa dell’itinerario sono i Palazzi Comunali di Piazza Erbe e Via Giustiziati, restaurati per dare unità di linguaggio, attraverso la realizzazione di interventi come lo scalone di accesso e il sottoportico dei Lattonai.

4x3_mantova

Fotografie:
archivio Camera di Commercio.
Itinerario realizzato in collaborazione con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Mantova.

Schermata 2019-11-29 a 01.47.13

Per percorrere l’itinerario in bicicletta consulta il sito della mobilità ciclabile: mappa_percorso_andreani_1895
www.comune.mantova.gov.it

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>