fbpx

Su di noi

 IL CURATORE   Andrea Speziali classe 1988 e residente a Riccione è conosciuto come un il massimo esperto nel campo dell’arte Liberty con un dottorato all’Accademia di Belle Arti a Urbino. Giovane poliedrico, capace di passare dalla pittura alla scultura fino alla scrittura con originalità e creatività. Si è cimentato in varie esperienze artistiche: nel 2011 ha ideato il progetto “Romagna Liberty” del quale ha curato la mostra e il catalogo; ha partecipato alla Affordable Art Fair di Amsterdam (27- 31 ottobre 2010), alla collettiva della galleria Wikiarte di Bologna (5 – 31 marzo 2011), alla 14^ Fiera Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Pechino (18 – 22 agosto 2011) nel complesso del World Trade Center e alla 54^ Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia – Padiglione ‘‘Italia’’ – a cura di Vittorio Sgarbi. Per i tipi di Maggioli editore ha pubblicato, nel 2010, ‘‘Una Stagione del Liberty a Riccione’’ incentrata sulla figura e l’opera di Mario Mirko Vucetich, una tra le più poliedriche figure del ‘900, sul quale ha curato una grande mostra monografica al Castello di Marostica (2012) e ‘‘Il Novecento di Matteo Focaccia. Eclettico architetto tra Liberty e Razionalismo’’ (Risguardi 2013). Andrea nell’anno del Liberty (2014) si è distinto con progetti legati al tema come ‘’Italia Liberty’’ un portale web per censire le architetture Liberty nella penisola, l’itinerario ‘’Romagna Liberty in bicicletta’’ e la seconda edizione del Concorso Fotografico ITALIAN LIBERTY, collaborando con la grande mostra ‘‘LIBERTY. Uno stile per l’Italia moderna’’ allestita nel complesso dei Musei San Domenico a Forlì. Un ricco curriculum di conferenze e ritagli di articoli e intere pagine su quotidiani nazionali fanno di Andrea un grande culture di quella corrente artistica che agli inizi del ‘900 si conosceva come Art Nouveau in Francia, Jugendstil in area tedesca e mitteleuropea e Modern Style nei paesi anglosassoni. (Giancarlo Cherubini) www.andreaspeziali.it | info@andreaspeziali.it   COMITATO DI STUDIO Vittorio Sgarbi VITTORIO SGARBI è nato a Ferrara. Critico e storico dell’arte, ha curato numerose mostre in Italia e all’estero, ed è autore di saggi e articoli. Da luglio 2008 è Sindaco del Comune di Salemi. Per Bompiani ha pubblicato Il bene e il bello (2002), Dell’anima (2004), Ragione e passione. Contro l’indifferenza (2005), Vedere le parole (2006), Clausura a Milano e non solo. Da suor Letizia a Salemi (e ritorno) (2008), L’Italia delle meraviglie. Una cartografia del cuore (2009), Viaggio sentimentale nell’Italia dei desideri (2010) e Piene di grazia (2011) Paolo Fontanesi PAOLO FONTANESI è nato a Reggio Emilia.  Docente e pubblicista,  ha scritto per i quotidiani del gruppo Espresso-Repubblica,  Donna Moderna,  Libero,  il Giornale dell’Agis. Attualmente scrive per il Giornale e l’Occidentale quotidiano della Fondazione Magna carta di Roma. É assistente personale di Vittorio Sgarbi. Vincitore di concorso al Miur, è docente incaricato nei master della Facoltà di Architettura di Siracusa dell’Università di Catania. Paolo Portoghesi PAOLO PORTOGHESI si laurea nel 1957 presso la Facoltà di Architettura della Sapienza. Ancora studente, aveva pubblicato alcuni saggi sull’opera di Borromini, che diverrà un riferimento costante in tutta la sua opera. Presidente del Politecnico di Milano nel 1968, è professore ordinario presso la Facoltà di Architettura della Sapienza di Roma. Con Casa Baldi del 1960 sembra anticipare i temi del movimento postmoderno in Architettura, di cui diverrà poi capofila in Italia. Nel 1966 fonda la rivista Controspazio, di cui rimarrà direttore fino al 1983. Oltre a Controspazio, ha diretto il Dizionario Enciclopedico di Architettura e Urbanistica (1968) e le riviste “Eupalino” (1985/90), “Materia” (dal 1990) e “Abitare la Terra” (dal 2001). Studioso della cultura islamica, è autore del progetto delle Moschee di Roma e di Strasburgo e nel 1976 progetta il Palazzo dei reali di Giordania ad Amman. Attualmente tiene il corso di Geoarchitettura presso la Facoltà di Architettura della Sapienza. Renato Barilli RENATO BARILLI, nato a Bologna nel 1935, ha insegnato a lungo Fenomenologia degli stili al corso DAMS dell’Università di Bologna, di cui ora è professore emerito. I suoi interessi, muovendo dall’estetica, sono andati sia alla critica d’arte sia alla critica letteraria. Il testo di base del suo insegnamento è stato, per un quarto di secolo, ‘Scienza della cultura e fenomenologia degli stili’, ora ripubblicato presso la BUP di Bologna. Volumi riassuntivi della sua attività di docente si possono considerare anche ‘L’arte contemporanea’, Milano, Feltrinelli, 2005, ‘Storia dell’arte contemporanea in Italia’, Torino, Bollati Boringhieri, 2007, ‘ Arte e cultura materiale in Occidente. Dall’arcaismo greco alle avanguardie storiche’ , sempre presso Bollati Boringhieri. Ha affidato le sue memorie a ‘ Autoritratto a stampa’, Bologna, Lupetti, 2010. Cfr. anche il blog www.renatobarilli.it Giorgio Di Genova GIORGIO DI GENOVA, Laureatosi in Storia dell’arte all’Università La Sapienza di Roma con una tesi su Silvestro Lega, iscritto al Partito Comunista Italiano, da cui è uscito nel 1956, dopo i fatti di Ungheria, ha intrapreso una lunga attività di critico e storico dell’arte, oltre che di curatore di esposizioni e allestimenti museali. È autore di numerose monografie. Nel 1975 ha fondato la rivista trimestrale d’arte Terzo occhio, edita da Bora, di cui è stato il coordinatore fino al 2006. Nel 1984 è stato commissario per il padiglione italiano alla XLI Biennale di Venezia, invitando Antonio Bueno, Mario Padovan e Novello Finotti, mentre nel 1993 è stato nella commissione per la XII Quadriennale di Roma, nella sezione inviti, poi annullata per dimissioni di Alberto Sughi. Nel 1980 ha ideato e curato per la Provincia di Rieti le Biennali Nazionali d’Arte Contemporanea, avviate con Generazione anni Venti, a cui ha affiancato al posto del consueto catalogo un volume. Dopo aver curato la Biennale Generazione anni Dieci (1982) e Generazione primo decennio (1985), per dissensi insanabili ha interrotto i rapporti con la Provincia di Rieti e nel 1990 ha riavviato per la Edizioni Bora di Bologna la stesura dei volumi, riveduti ed ampliati, della Storia dell’arte italiana del ‘900, impresa conclusa il 2010 con la pubblicazione dell’Indice generale dei nove tomi. Nel 1999 è stato tra i fondatori del MAGI ‘900, concepito come un’antologia dell’arte italiana del Novecento e allestito secondo criteri cronologici e generazionali, in modo da essere il corrispettivo museale del contenuto della sua Storia dell’arte. Di Genova ne è stato anche direttore artistico fino al 2006, anno in cui ha rassegnato le dimissioni per contrasti con il proprietario. Nel 2008 è stato nominato dalla Camera di Commercio di Vibo Valentia curatore artistico del Premio Internazionale Lìmen Arte da lui ideato e avviato nel 2009 e proseguito per 7 edizioni: con le opere premiate e donate da artisti è stato costituita la Galleria d’arte Contemporanea, allestita nelle sale del Valentianum. Ha scritto un testo critico per la monografia dedicata all’artista Mario Mirko Vucetich, Silvana editoriale 2020, a cura di Andrea Speziali. Federica Flore FEDERICA FLORE nasce a Sanremo il 26 febbraio 1985. Dopo gli studi classici, si laurea con lode nel 2007 presso la Facoltà di Beni Culturali, Currilum storico-artistico, all’Università di Genova con la tesi “Il Cimitero Monumentale della Foce. L’opera di Enrico Formaggini”. Un’attenta ricerca che svela l’intera opera dello scultore ligure, curata dal Prof. Franco Sborgi. Si diploma nel 2008 al Master internazionale of Art and Culture presso la TSM-Trentino School of Management con la tesi “La ricerca e le sue implicazioni manageriali. Antropologia e società come referenti culturali.” Aggiungendo una seconda tesi, nata dalla ricerca su campo, coordinata dal Prof. Marco Aime dal titolo “I mercati. Identità culturale a Genova”. Nel 2011 si specializza a Genova in Storia dell’arte e Valorizzazione del Patrimonio Artistico, curriculum contemporaneo, laureandosi con lode con la tesi “Sanremo Internazionale. La decorazione architettonica tra il 1902 e il 1925.” Nel 2012 ha rappresentato Sanremo come “città liberty” presso il Resneau Art Nouveau Network di Bruxelles. Nel 2013 ha tenuto una conferenza dal titolo “Eclettismi”. Ha collaborato con l’Università di Genova tenendo lezioni sulla Museologia e sui Distretti Culturali; ha inoltre progettato il sito internet dell’Archivio d’arte Contemporanea. Si dedica alla ricerca e alla curatela di mostre d’arte contemporanea. Ha scritto numerosi testi critici su autori emergenti e affermati. Attualmente lavora come consulente artistica presso il Casinò di Sanremo. Ulisse Tramonti Lara Vinca Masini Fabio Benzi Lidia Buongiovanni Ettore Sessa Federica Mentasti Angela Baila   Salva Salva

Newsroom

Novità da Italia Liberty

Museum Template – Mad UX © 2018. All Rights Reserved
Privacy Policy / Terms of Use