Menu Navigazione
Il Liberty presente a Verona

Il Liberty presente a Verona

A cura di Luigi Lugoboni e Federico Vantini Le realizzazioni Liberty tutt’ora presenti nella città di Verona sono collocate in un ambito spaziale che si distingue da quello di quasi tutte le altre città italiane ed europee. Infatti, il Liberty veronese si distingue da quello delle altre città per la sua particolare collocazione topografica nell’area urbana. Normalmente le città, con il passare del tempo, si espandono seguendo un processo di ingrandimento a macchia d’olio. Il centro città corrisponde al nucleo più antico dove vi sono le abitazioni più datate. Spostandosi dal centro città verso la periferia ci si imbatte sempre più in costruzioni sempre meno datate fino ad arrivare nelle estreme periferie dove le abitazioni sono quelle più recenti e dove si sta ancora costruendo. Nelle città che si sono sviluppate in questo modo si può notare chiaramente che le abitazioni poste su cerchi concentrici, essendo sorte nella stessa epoca, hanno quasi tutte le stesse caratteristiche architettoniche e costruttive. Infatti, tali caratteristiche dipendono dall’epoca di edificazione in quanto ogni epoca passata ha avuto, anche in fatto di gusti architettonici e di metodologie costruttive, una sua specifica peculiarità. Nel periodo rinascimentale del ‘400 si costruivano edifici rinascimentali che erano indubbiamente diversi da quelli classici che si costruivano nel ‘500, così come gli edifici barocchi costruiti nel ‘600 risultano diversi da quelli neoclassici edificati nell’800. Nei primi trent’anni del ‘900 si è usato molto costruire nel “Nuovo Stile” o “Art Noveau” e quindi spostandosi radialmente dal centro verso la periferia, ad un certo punto ci si imbatte in una fascia circolare concentrica (corona circolare) all’interno della quale sono concentrate le costruzioni edificate con questo nuovo stile, che in Italia ha preso il nome di “Stile Liberty”. La città di Verona si distingue dalla maggior parte delle città italiane perché non ha seguito questa logica di sviluppo per le motivazioni che vado di seguito a descrivere. Verona ha avuto una forte espansione sia territoriale, sia urbanistica, sia demografica durante il tardo impero romano, sia durante il periodo della Verona pre comunale e comunale, sia durante l’epoca Scaligera. Durante il periodo comunale la superficie racchiusa nelle vecchie mura romane (49 a.C.) e successivamente in quelle Teodoriciane del 500 d.C circa, non poteva più...

Leggi Tutto
Una finestra sul Liberty a Marostica

Una finestra sul Liberty a Marostica

Una Marostica dai molteplici aspetti, un luogo che è mutato nel tempo insieme agli edifici che ne rappresentano la bellezza. di Federico Cattaneo   gni città ha il suo fascino particolare, la sua storia, che si può intravedere negli edifici più significativi che conservano le peculiari caratteristiche decorative originarie.                                                    Provenendo dall’ampia pianura veneta e raggiungendo la fascia collinare pedemontana dell’alto territorio Vicentino, ci si trova dirimpetto a verdeggianti colline ed a panorami di notevole bellezza, compresi tra l’Astico e il Brenta, in cui Marostica, con i suoi castelli e la cinta muraria, colpisce non solo per la sua suggestiva bellezza ma anche per la storia del luogo ricca ed affascinante. Marostica è conosciuta in tutto il mondo per la partita a scacchi a personaggi viventi che si svolge nella elegante piazza ogni biennio, negli anni pari. Detta partita rievoca una leggenda tratta da un testo di Mirco Vucetic, risalente al 1454 quando Marostica era una delle fedelissime della Repubblica di Venezia ed era retta da un podestà nominato direttamente dalla città di San Marco. La storia ricorda la bella Lionora, figlia del Castellano di Marostica Taddeo Parisio e dei suoi due contendenti, Rinaldo da Angarano e Vieri da Vallonara che si sfidarono a duello per ottenere la sua mano. Il podestà venuto a conoscenza della sfida, impedì lo scontro e decise che l’amata figlia sarebbe andata in sposa a quello dei due rivali che avesse vinto una partita a scacchi. Decise inoltre che lo sconfitto sarebbe diventato ugualmente suo parente, sposando Oldrada, la sorella minore, anch’essa giovane e bella.                                                       Questa manifestazione culturale è capace di racchiudere in sé tutta la tradizione di una città, facendo rivivere l’emozione di un epoca ormai passata. Chi viene in questa città per la prima volta, ma anche per chi vi ci abita, può di sicuro affermare di trovare in questo luogo qualche cosa che lo incanta: i due possenti Castelli inferiore e superiore, i portici, i caratteristici palazzi in stile Liberty, e la piazza, una delle più belle, caratterizzata per la pavimentazione a scacchiera. La bellezza del luogo è arricchita anche dal paesaggio circostante, caratterizzato dalla coltivazione di ulivi, vigne e ciliegi. Ci si può inoltrare lungo le vie, cercando quella serenità...

Leggi Tutto

Concorso fotografico ”ITALIAN LIBERTY”

  L’Associazione culturale A.N.D.E.L. (Associazione Nazionale Difesa Edifici Liberty), nell’ambito del progetto ‘‘Italia Liberty’’ ideato e diretto da Andrea Speziali, organizza il concorso fotografico: ITALIAN LIBERTY, patrocinato dal portale della cultura italiana CulturaItalia, dal progetto europeo PartagePlus e dall’ENIT Agenzia Nazionale del Turismo. Il concorso è rivolto a giovani e meno giovani, a professionisti e dilettanti, ai ragazzi delle suole di ogni ordine e grado e a tutti gli amanti della bellezza e dei valori di cui il Liberty è portatore. Il concorso scade il 31 ottobre 2013 salvo proroga e ha lo scopo di rivalutare questa corrente artistica sviluppatasi tra fine ‘800 e inizi ‘900 in Italia. Si può partecipare inviando via mail 20 fotografie dei capolavori Liberty presenti in Italia. Vi sono quattro temi su cui ispirarsi: “Architettura Liberty’’ riguarda l’aspetto architettonico; “Mobili Liberty’’ riguarda gli scatti alla mobilia e infine “Arte Liberty” rivolto ai disegni, dipinti, opere d’arte materiche, infine vi è il tema libero. E’ possibile presentate fotografie per ogni singolo tema. Per aderire basta scaricare il modulo d’iscrizione qui.   IL CONCORSO PREVEDE TRE PREMI   1° Premio “Liberty people” – voto giuria tecnica Targa + Soggiorno al Grand Hotel Rimini + Bottiglia Condimento Balsamico ‘‘Nerone’’ invecchiato 6 anni di Acetaia Villa San Donnino Modena. Camera e colazione per due notti in camera di tipologia superiore (vista mare se disponibile). La prenotazione è per due persone e sarà soggetta a disponibilità ed escluderà ponti, festività, fiere e i mesi di luglio ed agosto. Il vincitore concorderà direttamente con l’hotel le date. 2° Premio del pubblico – menzione alla foto più votata dal pubblico. Chiunque potrà votare le foto attraverso il gruppo Flickr: www.flickr.com/groups/italianliberty Il pubblico è invitato a formulare le votazioni dal 20 novembre al 8 dicembre. Targa + Set di aceti balsamici di Villa San Donnino Modena di alta qualità + Biglietto partita scacchi. Il set contiene tre diverse tipologie di prodotto: Aceto Balsamico Tradizionale di Modena ‘‘Extravecchio’’ invecchiato oltre 25 anni, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena invecchiato oltre 12 anni e Condimento Balsamico invecchiato oltre 6 anni. 3° Premio della critica – voto giuria tecnica Targa + 3 biglietti per visitare la Partita a Scacchi con personaggi viventi a Marostica (Settembre 2014)....

Leggi Tutto
Adriatico Liberty

Adriatico Liberty

In seguito al progetto “Romagna Liberty” concretizzatosi tra il 2011 e il 2012 in una monografia, una mostra itinerante, una rubrica settimanale sul quotidiano ”La Voce di Romagna” e una serie di conferenze sul tema, il 2013 vede l’alba di ”ADRIATICO LIBERTY”, la costa tra la fine ‘800 e gli inizi del ‘900 attraverso ville e villini che hanno segnato l’epoca felice della Belle Époque. Come spiega Andrea Speziali, curatore e autore di questo sottoprogetto di ITALIA LIBERTY, l’architettura balneare lungo la costa del Mar Adriatico è ricca di edifici prevalentemente Liberty, ma anche Art Decò che meritano una menzione. Città come Rimini, Riccione, Pesaro, Civitanova Marche, Grottamare, Trieste e Venezia, nonostante  abusi edilizi e demolizioni,  sono città ricche di esempi originali di quelle che erano le architetture di un’epoca dorata conosciuta maggiormente con il termine “Belle Epoque”. L’idea di questa iniziativa deriva dall’esigenza di portare alla luce un periodo storico-artistico fino ad oggi poco considerato nell’archiettura balneare dell’Adriatico, risaltando anche le opere grafiche nelle pubblicità di manifesti, depliant e cartoline illustrate del primo Novecento. Abbiamo creato un percorso ad hoc per il fruitore comune sia online che cartaceo con la pubblicazione “Diletto e Armonia. Villeggiature marine Liberty“. Per l’anno 2013 è stato pubblicato il primo calendario dedicato al progetto ”Adriatico Liberty”. Il calendario per 13 mesi contiene fotografie di ville, manifesti e cartoline della costa. Acquista il calendario   Il progetto è partito con il seguente appuntamento forlivese: Nel contesto fieristico ”Babilonia” (Romagna fiere), la mostra sarà caratterizzata dalla presentazione al pubblico di fotografie e documenti storici quali cartoline e depliant originali, riguardanti principalmente l’architettura romagnola tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 in località come Cattolica, Riccione, Rimini, Viserba, Cesenatico, Cervia e Milano Marittima. Tra i documenti esposti, si segnalano i disegni di edifici firmati da importanti architetti dell’epoca come il dalmata, attivissimo in Romagna, Mario Mirko Vucetich (1898-1975), Matteo Focaccia (1900-1975), Paolo e Alberto Sironi, i fratelli Somazzi che progettarono il Grand Hotel di Rimini, Giuseppe Palanti, Rutillio Ceccolini e altri autori meno noti. Download depliant: babilonia pieghevole La mostra “ADRIATICO LIBERTY: La costa  tra la fine ‘800 e gli inizi del ‘900”  si preannuncia come un viaggio a ritroso nel tempo, capace di fare...

Leggi Tutto
Mostra d’arte ”Mirko Vucetich: Dal Futurismo al Novecento”

Mostra d’arte ”Mirko Vucetich: Dal Futurismo al Novecento”

MIRKO VUCETICH Dal Futurismo al Novecento: tra Architetture Liberty, sculture e scenografie Una mostra dedicata all’artista Mario Mirko Vucetich: una tra le più poliedriche figure del ‘900. La mostra organizzata dall’Associazione ABCOnlus (sede regionale dell’Emilia-Romagna) in collaborazione con la Pro Marostica e il Comune di Marostica è curata da Andrea Speziali, autore del progetto e studioso esperto sull’artista, si terrà presso il Castello inferiore di Marostica, sala primo piano dal 31 agosto al 14 ottobre per la ricorrenza alla celebre ‘‘Partita a Scachi’’ messa in scena dal genium di MirkoVucetich negli anni ’50 con Neri Pozza.   Gli studi e le ricerche condotte in questi anni sull’artista Mirko Vucetich (Bologna1898 – Vicenza 1975) tramite le sue ville tra Riccione, Bologna e in America, raccolte nel volume ‘‘Romagna Liberty’’ hanno interessato talmente tanto il pubblico che per far conoscere l’artista Vucetich al grande pubblico oltre alla sua ‘‘opera più famosa: Partita a Scacchi’’ abbiamo realizzato una mostra significativa su questo personaggio poliedrico tra le tante attività di regista, attore, musicista, scenografo, scultore, decoratore, architetto, poeta e illustratore. La mostra trova la giusta collocazione nella fascinosa cornice del Castello di Marostica, nelle due sale con decorazioni dell’artista Vucetich, ove vi è organizzato un percorso espositivo composto da circa 70 opere d’arte tra sculture, pitture, illustrazioni e immagini fotografiche. (info: www.italialiberty.it/mirkovucetich)   Per l’occasione sono disponibili i seguenti cataloghi per la mostra: Andrea Speziali,‘‘Romagna Liberty’’, Maggioli Editore 2012 Andrea Speziali,‘‘Una Stagione del Liberty a Riccione’’, Maggioli Editore 2010     ‘‘Italian Liberty’’ è il progetto di Andrea Speziali che al Salone Internazionale dell’edilizia dal 18 al 21 ottobre raccoglierà all’interno anche la presente mostra sull’artista Vucetich, la mostra ‘‘2 passi in liberty per torino’’ che proviene dal fuori Biennale di Architettura di Venezia e anche la mostra ‘‘Romagna Liberty’’ (www.romagnaliberty.it). Il percorso espositivo: Ingresso rappresentativo con una breve biografia su Vucetich e foto dell’artista. Accanto o in altro spazio verrà inserito uno schermo con la proiezione dei seguenti video dove Vucetich ha partecipato 1) SCENOGRAFIA con esposizione dei progetti della partita a scacchi, dei libri d’epoca, degli abiti, degli scudi e delle macchine originali della partita di scacchi. La scenografia nell’opera di Vucetich si rivela un tema interessante per il carattere stilistico...

Leggi Tutto