Menu Navigazione
Bari Liberty: una nuova primavera artistica (8-14 luglio)

Bari Liberty: una nuova primavera artistica (8-14 luglio)

PROGRAMMA Edizione ART NOUVEAU WEEK 2020
“Bari Liberty: una nuova primavera artistica”

Durata della visita: 2h circa

Tour a piedi; max 15 partecipanti

Costo:10 euro a persona
Visita guidata a cura di Carla Masciandaro, guida turistica della Regione Puglia

Necessaria prenotazione, 24 h prima del giorno scelto, via mail a: carma282@gmail.com
Come da norme vigenti, sarà necessario utilizzare la mascherina durante il corso della visita. Verrà assicurato il distanziamento tra i partecipanti.

 

L’itinerario si svilupperà nel centro moderno della città, lungo i quartieri che conservano ancora alcune testimonianze di ciò che fu definita da Giulio Carlo Argan una “nuova primavera”, ovvero quello stile che con facciate ornate di fregi floreali, dettagli vegetali stilizzati, volute, statue, mascheroni ed elementi fitomorfi mostra il lavoro di artigiani e architetti che operarono a Bari nel primo trentennio del Novecento.

Nonostante possano essere rintracciati molti elementi appartenenti Liberty anche in quartieri periferici del capoluogo pugliese, il percorso racchiuso tra il quartiere Umbertino e il quartiere Murat, consentirà di mostrare le tracce evolutive di un percorso architettonico e storico artistico ricco di scorci affascinanti e dettagli “narrativi”spesso poco conosciuti e valorizzati.

 

Quartiere Murattiano

 

Punto d’incontro: Bari, Piazzetta dei Frati Cappuccini h.10

 

  • Palazzo Dioguardi (1913-14), via Crisanzio n°97,
  • Palazzo Via Calefati n°396 ang.via Ravanas, Progettista Tommaso Barile
  • Palazzo Chimienti (1921), via Marchese di Montrone n°98, progettato da P. Lofoco
  • Casa Clemente (1912), Piazza Umberto n°21-23 (1912) Progettista Ing. Orazio Santalucia
  • Palazzo Società Anonima Cima(1928), via Sparano 131
  • Palazzo in via Sparano n°99
  • Palazzo Mincuzzi (1926-1928), progettista Architetto Aldo Forcignanò e Ing.Gaetano Palmiotto
  • Palazzo via Argiro n°46, (1923), progettista Ing. Ettore Patruno

 

 

Quartiere Umbertino  

 

  • Casa Diasparro Bari (1911), Corso Cavour n°21-27, progettato dall’ing. Rizzi
  • Palazzo Atti (1915-16), Corso Cavour n°24 , progettato dall’Ing. Ettore patruno
  • Hotel Oriente, Corso Cavour n°32
  • Palazzo Sbisà, Corso Cavour 127
  • Palazzo via Bozzi n°39 (1910), commissionato da Nicola Gomes
  • Palazzo costruzione della Cooperativa Domus (1912), via de Giosa n°28, progettato dall’Ing. G. Sorgente
  • Palazzo in via Cardassi n°14, 1918 progetto di Francesco De Giglio, costruttore Luigi Colonna
  • Palazzo via Imbriani n°56 ang.via Bozzi scuola media de Sanctis ex caserma Bergia
  • Kursall Santa Lucia, Largo Adua n°9: progettato dall’Ing. Orazio Santalucia, 1924-27
  • Teatro Margherita (1912-14), Piazza IV novembre, progettato dall’Ing. Francesco De Giglio

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>