Menu Navigazione
Una caccia ai tesori Liberty

Una caccia ai tesori Liberty

A “CACCIA AI TESORI LIBERTY” è il primo dei premi che Palace propone alle classi quinte delle scuole superiori della provincia. Si tratta di un’iniziativa con un obiettivo didattico ben preciso, cioè “approfondire arte, storia, cultura, usi e costumi dei primi del ‘900in modo non convenzionale e con un lavoro di squadra, mettendo a frutto la capacità di collaborare e creare collegamenti tra argomenti, oggetti e persone”.

I ragazzi potranno sottoporre alla giuria materiali come foto, abiti, gioielli, video, strumenti musicali, artistici dell’epoca e oggetti vari che siano inerenti al periodo Art Nouveau e creare collegamenti, storie o sottoporre documenti e prove, in formato cartaceo o multimediale (dvd-cd).
Le classi, con l’appoggio di un professore, dovranno PREISCRIVERSI entro giovedì 28 febbraio, compilando e inviando un apposito form e consegnare i materiali della ricerca, corredati da presentazione, tra l’ 1 e il 30 APRILE 2013 al Palace Grand Hotel di Varese.
Il regolamento e le modalità di partecipazione al premio “Caccia ai tesori Liberty”, sono scaricabili dal sito.

Regolamento_CacciaiTesoriLiberty_nov2012

 

Il Palace Grand Hotel Varese festeggia 100 anni

Il  Palace Grand Hotel Varese  festeggia nel 2013 lo storico compleanno con una serie di eventi culturali, enogastronomici, turistici e ludici, tutti rigorosamente a tema Liberty e ‘900.

Il Palace Grand Hotel sorge sul Colle Campigli della città di Varese e fu progettato e costruito da Giuseppe Sommaruga. Il complesso,   inizialmente collegato alla città da una funicolare,   comprendeva il Kursaal (con casinò, teatro, ristorante e sala da ballo) un tiro al piattello e campi da tennis ed era punto di riferimento per il turismo di un’elevata aristocrazia che a Varese decideva di trascorrere i propri soggiorni. Il successo del Palace Grand Hotel Varese venne raggiunto anche grazie al Cavaliere Severo Lonati, Direttore della struttura fino ai primi anni della Guerra.

Il Palace continuò a svolgere il suo ruolo di protagonista anche nel secondo conflitto mondiale quando venne trasformato in ospedale militare. Il complesso fu irreparabilmente mutilato nell’aprile 1944 quando alcune bombe destinate alla vicina Aermacchi,  distrussero il Kursaal e la funicolare, ma risparmiarono l’edificio dell’Hotel. Nel periodo post bellico – anni ’50 – il Palace Grand Hotel riprese la sua funzione originaria quale punto di riferimento per l’accoglienza di lusso della Città.

Ospiti illustri hanno soggiornato al Palace: la Regina d’Olanda, Puccini, Eleonora Duse,  Sofia Loren, Bob Dylan, Roberto Benigni, Dario Fo…. e poi artisiti, scrittori, attori, politici, scienziati. Le mura del Palace potrebbero raccontare numerosi aneddoti come le lussuriose cene di Re Farouk d’Egitto, sempre accompagnate da danze e champagne; le partite di “scopa” di Francesco Tamagno, Giacomo Puccini e Pietro Mascagni, il meritato riposo di Louis Armstrong dopo il Festival di Sanremo e i capricci del grande ballerino e coreografo Rudolf Nureyev.

Negli anni l’albergo si è rinnovato per adeguarsi  ai tempi ma ha  saputo  conservare intatte le caratteristiche e le intenzioni del progetto iniziale il Palace oggi rappresenta uno dei migliori esempi di Liberty lombardo.

Il Palace è ancora oggi luogo di incontri, soggiorni e meeting. La struttura dispone di 112 camere ampie e luminose, 9 sale meeting illuminate da luce naturale e dotate di mezzi di oscuramento,  in grado di ospitare  eventi da 30 a 200 persone.

Per festeggiare i suoi 100 anni di vita il Palace organizza una serie di appuntamenti che inizieranno a Dicembre e continueranno per tutto il 2013. Si parte con la ‘Caccia ai tesori liberty” da dicembre i maturandi potranno dare inizio ad una sfida per recuperare materiali, oggetti, ricordi risalenti al periodo 1890-1915.

Dal 2013, ‘Spiriti e Storie del ‘900’ il ciclo di degustazioni gratuite per scoprire sapori antichi e storie del ‘900. Il primo appuntamento è previsto per il 18 gennaio con un evento in collaborazione con Rossi d’Angera e Associazione Italiana Sommeliers. Seguiranno, dalla primavera, altri incontri con i prodotti dello storico Birrificio Angelo Poretti.

Si prosegue poi con il ‘San Valentino in Costume’  con foto d’epoca in una scenografia d’eccezione, menù, musica a tema ed un premio per la migliore coppia in stile ‘900; inoltre ‘visite guidate Liberty’ gratuite nei luoghi simbolo del territorio a partire dalla primavera 2013 e ‘Il Gran Ballo del Centenario’ (venerdì 10 maggio) con danze storiche per un vero e proprio tuffo nel 1913.

 

FONTE: http://www.eventiaziendali.it/news/view/il-palace-grand-hotel-varese-festeggia-100-anni/271/

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>