Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Dove sono finite le sirene di villa Cacciaguerra?

Dove sono finite le sirene di villa Cacciaguerra?

Nell”indagine sulle ville storiche a Rimini, oltre a soffermarmi sulla splendida villa Solinas, che definirei ‘’La Regina di viale Principe Amedeo’’, ho preso in considerazione, a pochi passi da essa nello storico viale Vespucci, il villino Cacciaguerra, che nel 2008 è stato soggetto di una pubblicazione per la  Panozzo Editore, in cui gli autori Manlio Masini e Giuliano Ghirardelli hanno illustrato quella zona di Rimini dal tempo della Belle Èpoque fino ai giorni nostri. Il villino Cacciaguerra o Residenza Embassy è attualmente in fase di ristrutturazione. Nel corso delle mie ricerche e studi sull’architettura Liberty in Romagna, ho scoperto che le due sirene a busto eretto in stile Liberty, che erano poste sui due pilastri della cancellata di villa Cacciaguerra, sono ora conservate in buono stato presso l’hotel Belvedere Mare in viale Regina Elena a Rimini. Anche di questa villa in stile Liberty dei primi ‘900, adibita a Hotel successivamente, ho notato l’importanza architettonica per i fregi e le decorazioni di gusto raffinato con richiami molto evidenti alla villa Zanelli di Savona. Da un documento che riporta la storia di villa Cacciaguerra, firmato dagli architetti Pier Vittorio Morri

e Silvio Pulcinelli, si apprende che i due busti erano di sesso differente; oggi si può constatare la bellezza e la sensualità delle due figure all’hotel situato in viale Regina Elena.

Questa mia scoperta contribuirà all’avvio di ulteriori studi sul villino Cacciaguerra che, a quanto pare, riserva altre sorprese. (Vedi foto della cartolina di villa Cacciaguerra, 1910 e particolare della statua com’è oggi).

Riprenderò il discorso prossimamente sia sulla storia di villa Cacciaguerra che sull’hotel Belvedere Mare in viale Regina Elena 50.

Articolo tratto da: ”La Voce di Romagna”

Andrea Speziali
www.andreaspeziali.it
info@andreaspeziali.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>