Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Palazzo Orrù

Palazzo Orrù

Il palazzo, in stile liberty, fu edificato su due piani nei primi decenni del 1900 e destinato ad abitazione privata. La casa si erge dal robusto basamento realizzato in pietrame misto, calce e malta. La facciata è contraddistinta da lesene decorative addossate alle pareti che insieme al marcapiano e al cornicione, inquadrano le aperture. Lo spesso strato di intonaco giallo senape nasconde il materiale di costruzione costituito nel pianoterra e nel piano rialzato da mattoni in terra cruda (ladiri). Rimangono a vista gli elementi decorativi in cemento dipinto che, profilando le aperture, si differenziano cromaticamente dalla facciata. Gli stipiti del portalino con arco a tutto sesto e delle finestre con arco a sesto ribassato sono decorati a fogliette e rosette. Il portone in legno è intagliato con sinuosi motivi floreali entro riquadri mistilinei. Notevole è la balaustra del balconcino centrale, sostenuto da mensoline, mentre i parapetti delle finestre laterali sono caratterizzati da motivi traforati. Il pianoterra ed il piano superiore sono composti da ampi locali ornati da decorazioni in stile liberty. Sul cortile interno si affacciano tre porte ad arco a sesto acuto. In origine il palazzo apparteneva a Juanni Scalas e passò in seguito alla famiglia Orrù da cui ha preso il nome. Il palazzo Orrù è stato sede della Pretura Comunale nel 1963. Attualmente è in parte utilizzato come sede di ARCOIRIS onlus, associazione multietnica femminile.

Scheda tecnica

  • Denominazione ricorrente Palazzo Orrù
  • Altre denominazioni
  • Indirizzo QUARTU SANT'ELENA, via Dante 69 angolo via Genova 38/a
  • Progettista
  • Committente
  • Anno/periodo di costruzione Primi '900
  • Bibliografia

    monumentiaperti.com

< Torna Indietro