Menu Navigazione
Pier Augusto Tagliaferri

Pier Augusto Tagliaferri

PIER AUGUSTO TAGLIAFERRI
(1872-1909)

Pier Augusto Tagliaferri nasce a Porotto il 28 marzo 1872 e frequenta i corsi della civica scuola d’arte “Dosso Dossi”. Collabora alla decorazione interna della cattedrale di Ferrara con il pittore romano Virginio Monti, seguendolo poi, appena diciassettenne, a Roma. Negli ambienti artistici della capitale si lega al pittore umbro Gino Piccioni e conosce la baronessa Maria Von Milkau di Dresda. Con lei visiterà la Francia, la Svizzera, l’Inghilterra e la Germania, entrando in contatto diretto con i protagonisti delle correnti artistiche dell’epoca. Il rapporto con la Milkau si interrompe nel 1900 e l’ artista rientra a Ferrara. Da quel momento partecipa alle rassegne allestite dalla società locale “Benvenuto Tisi da Garofalo” oltre ad importanti esposizioni a Firenze, Roma e Torino; alterna l’attività decorativa – da segnalare le ornamentazioni in collaborazione con Ippolito Medini nelle sale del rettorato dell’Università di Ferrara – alla produzione di piccole opere.

Di seguito alcune opere. La prima è stata esposta nel 2014 alla mostra ”Romagna Liberty” a Riccione. L’animo dell’artista è da ricercare nella suggestione dei suoi notturni, piccoli di formato, ma veri capolavori; ne è un esempio significativo la preziosa opera “Chiaro di luna” (foto di seguito): una tecnica mista di 23 x 6 cm – proveniente dalla collezione della famiglia Zajna – oggi esposta al Museo dell’Ottocento di Palazzo Massari.

Materiale tratto da: cronacacomune.it/notizie/12242/nella-notte-simbolista-con-pier-augusto-tagliaferri.html#sthash.4AX2AnvU.dpuf

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>