Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Paolito Somazzi

Paolito Somazzi

PAOLITO SOMAZZI
(1873 – 914)

Nato in Uruguay, Paolito Somazzi visse la sua breve vita a Lugano. Dopo il diploma pres­so la Scuola Superiore Tecnica di Winterthur (Cantone Basilea) entrò a far parte dell’im­presa di costruzioni del padre Gaudenzio. Coadiuvato dal fratello Ezio (1879-1934), svolse la sua professione di architetto in area ticinese, richiesto dalla ricca borghesia locale, per la quale progettò case da appar­tamenti, ville e soprattutto grandi alberghi. A Lugano costruì l’Hotel Bristol (1902) e curò l’ampliamento e l’adeguamento a nuo­vi comforts dell’Hotel Meister (1902-1906), dell’Hotel Splendide (1903) e infine dell’Hotel Continental (1906-1912). Dalla Società Milanese Alberghi Ristoranti e Affini (S.M.A.R.A.) ebbe l’incarico della pro­gettazione del Grand Hotel di Rimini (1906­1908; cat. 36), nell’ambito del rilancio della cittadina romagnola tra le prime stazioni bal­neari europee (“L’Ostenda d’Italia”). Come nel contemporaneo Grand Hotel di Brissa­go sul lago Maggiore (1906-1908), a Rimini Somazzi si riferì a stilemi di un Eclettismo di natura mitteleuropea, ibridati con frivolezze decorative moderniste, felicemente esegui­te dalle specializzate maestranze ticinesi dell’impresa costruttrice Giacomo Guazzo­ni di Milano. La felice coniugazione tra de­corativismo e monumentalismo dette vita in altri centri della costa a nuovi complessi alberghieri, realizzati nell’immediato primo dopoguerra, con un linguaggio ormai déco (Cervia, Cesenatico, Riccione). A Rimini i fratelli Somazzi realizzarono anche un villino a mare, in forma di cottage, con ri­chiamo alla Capanna Svizzera del complesso romano di villa Torlonia, per la contessa fer­rarese Blanche Aventi Roverella di Sorrivoli (1910-1911). Un dichiarato ritorno all’Ecletti­smo fu denunciato nel progetto della nuo­va sede della Cassa di Risparmio di Rimini (1914), dove fu proposta una miniaturizzazio­ne del tardoquattrocentesco palazzo Strozzi di Firenze. Paolito Somazzi morì a soli 41 anni a seguito di un incidente stradale nei pressi di Lugano nel marzo del 1914.

BIBLIOGRAFIA: A. Gili (a cura di), Lugano Hôtels. catalogo della mostra (Lugano, Museo Storico Villa Saroli), Lugano 1998; R. Bossaglia, C. Cresti, Savi (a cura di) Situazione degli Studi sul Li­berty, CLUSF, Firenze 1977; A. Catrani, Il Liberty a Rimini e Provincia, in A. Speziali (a cura di), Il Liberty in Emilia Romagna, Maggioli, Rimini 2012, pp. 63-75. Testo tratto da: Aa. Vv. Liberty, uno stile per l’Italia moderna, Silvana editoriale, Cinisello Balsamo 2012.

Ulisse Tramonti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>