Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Liberty Tour in Sardegna

Liberty Tour in Sardegna

Oltre ai comuni esempi di arte Liberty presenti nel nord Italia, anche le isole Sicilia e Sardegna presentano esempi di rara bellezza della produzione Art Nouveau a cavallo tra fine Ottocento e primi Novecento. La Sardegna in particolare ha visto un fiorire di affreschi e villini in stile Liberty rimasti ai giorni nostri. L’itinerario che l’associazione culturale ITALIA LIBERTY propone va oltre alle meraviglie più comuni e presenta ai partecipanti un percorso di scoperta e riscoperta di decorazioni moderniste.
Il tour pensato in due giorni sull’isola tocca diverse città quali Cagliari, Capoterra, Sassari e Oristano principalemnte. Oltre all’arte si accosta anche l’esperienza del gusto tipico della Sardegna per fruire un’esperienza originale al di fuori del solito itinerario turistico.

Modulo di contatto

  • Richiedi informazioni in merito ai tour Liberty guigati e itinerari esclusivi in Italia e estero. Con l'associazione Italia Liberty sei alla scoperta di siti di raro accesso e esperienze Urbex.

 

Codice di sicurezza

 

Alcune tappe: Villa Caria in via Caprera, Casa Sanna in viale Dante, villa Farris in viale Trieste, Villino Sisini Castiglia, Interno di casa in via Diaz 1 con affreschi LIberty, Casa Dau-Campas, casa Ferace in via Caprera, Negozio Viale in largo Cavallotti, Casa Comello in va Muroni, villino Ricci in via Dante, Affreschi lIebrty in una Casa di via Cagliari 2, casa in via Alghero 45, Casa in via Paoli 1, Affreschi in casa Serra in via Galilei 1, monumenti al cimitro monumenatale di Sassari.

Di seguito due schede di villini a cura di Salvatore Olla.

Casa Arborio Mella di Sant’Elia -Piazza N. Sauro – SASSARI

Al n° 2 e 3 della Piazza Nazario Sauro (una delle piazze minori di Corso Vittorio Emanuele) e sul fronte di Via Canopolo, esiste il palazzo della famiglia Arborio Mella di Sant’Elia. In realtà si tratta della facciata posteriore del palazzo della famiglia il cui ingresso principale si affaccia sulla confinante Piazza Tola. La facciata venne ristrutturata a partire dagli anni venti, con uno squisito stile Liberty curato nei particolari che ingentiliscono il prospetto collocando l’edificio nella Sassari degli anni venti. La casa presenta sul fonte, un piccolo patio a cui si arriva dalla piazza con una modesta scalinata. Sulla facciata spicca lo stemma della famiglia Arborio Mella di Sant’Elia che acquistò la proprietà dell’immobile intorno al XVIII secolo dal nobile Don Girolamo Artea Conte di Sant’Elia. Non si conosce il nome del progettista della ristrutturazione.

Casa DAU – CAMPUS – Corso G.M. Angioy – SASSARI

Al n° 12 del Corso Giovanni Maria Angioy alle porte della città di Sassari e nelle adiacenze della Chiesa di Sant’Agostino, esiste il palazzo della famiglia Dau Campus. L’edificazione è databile intorno al 1920, non si conosce il nome del progettista. Caratteristica del fabbricato è l’ingresso con soprastante poggiolo, realizzato con struttura portante in ferro battuto e pavimentazione in lastra di marmo. Sia la ringhiera del terrazzo e sia le inferriate del sovra luce della porta d’ingresso richiamano gli stili del periodo. Pregevole il motivo scolpito sull’architrave in pietra dell’ingresso e sulla sottostante porta. Interessanti le cornici delle finestre in calcare tenero, che si differenziano per il piano rialzato e per il primo piano. L’intero fabbricato presenta un cattivo stato di conservazione e manutenzione e sarebbe meritevole di un intervento di recupero, per testimoniare di un’epoca e per la restituzione alla città di Sassari di uno dei suoi gioielli di architettura e arte.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>