Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Itinerario Liberty “Basile” a Palermo

Itinerario Liberty “Basile” a Palermo

L’associazione Italia Liberty propone il Liberty tour “Basile” a Palermo con l’obiettivo di far consocere al fruitore comune le ville e i disegni d’archivio di un protagonista del modernismo siciliano, Ernesto Basile. Oltre a cogliere la bellezza degli affreschi nelle ville e palazzi come a Villa Igiea, il cui salone fu affrescato da Ettore De Maria Bergler. Un percorso dentro e fuori le ville palermitane e un percorso per vedere da vicino i progetti originali di Ernesto Basile.

Il tour è suggerito sia per il periodo dell’Art Nouveau Week (8-14 luglio di ogni anno) e il giorno del 26 agosto nel ricordo della scomparsa di Basile.
ITALIA LIBERTY propone anche un percorso più ampio per l’itinerario Liberty “Basile” dalla durata di 3 giorni. Il tour inizia da Roma con la visita a Palazzo Montecitorio, proseguendo in via Sardegna angolo via Abruzzi per visitare il villino Florio, si prosegue in via B. Eustachio per visitare uno tra i pochi esempi Liberty nella città eterna, il villino Ximenes. L’itinerario finisce con la visita del villino Rudinì sito in via Quintino Sella 60. Si prende l’aereo per raggiungere la Sicilia. Atterrati a Catania si fa tappa alla villa Manganelli per poi spostarsi a Licata per visitare il Palazzo municipale e Villa Urso-Cannarella. Il terzo giorno visita nelle ville e palazzi palermitani. Vista al Grand Hotel Piazza Borsa, ex Cassa di Risparmio, Villino Florio all’Olivuzza edificio storico monumentale, sito nei pressi della Zisa, in viale Regina Margherita.  Si visita Villa Igiea a Palermo (1899-1900), Villino Ida Basile in via Siracusa 15 e Villino Favarolo. Escursione a Ispica per vedere il Palazzo Bruno di Belmonte, sede comunale e il Villino Gregorietti a Mondello.

Modulo di contatto

  • Richiedi informazioni in merito ai tour Liberty guigati e itinerari esclusivi in Italia e estero. Con l'associazione Italia Liberty sei alla scoperta di siti di raro accesso e esperienze Urbex.

 

Codice di sicurezza

ernesto_basile_logo_042534

GLI EDIFICI NELLE TAPPE:
Villino Florio | Commissionato dalla potente famiglia Florio, il villino fu costruito tra il 1899 e il 1902 dall’architetto Ernesto Basile e rappresenta una splendida pagina del Liberty palermitano. L’edificio presenta elementi architettonici molto particolari, come le superfici decorate con gusto barocco, le colonne romaniche, il bugnato lungo le mura. All’interno gli arredi sono in stile, ma sono stati molto danneggiati dall’incendio del 1962. Il Villino è circondato da un ampio giardino. Attualmente ospita l’Assessorato al Turismo della Regione.
Chiosco Ribaudo | Realizzato da Ernesto Basile nel 1887, fu ideato in stretto rapporto con la cornice liberty di Teatro Massimo, davanti al quale fu posizionato. Molto particolare per l’unione del ferro battuto alla muratura, per gli elementi decorativi in stile liberty e per gli interessanti accoppiamenti cromatici. Da notare l’utilizzo del marmo di Billiemi e la cupoletta ottogonale tipica delle torri brasiliane, a ricordo del passaggio di Basile in terra carioca. I chioschi a Palermo erano utilizzati per la vendita di bevande refrigeranti; oggi ospitano anche attività diverse, come tabaccherie.

Villino Ida | Progettato nei primi del Novecento dall’architetto Ernesto Basile e dedicato alla moglie, da cui trae il nome, il villino fu residenza della famiglia Basile dal 1904 al 1932. Rappresenta il picco più alto dello stile liberty palermitano. Anche l’arredamento interno fu progettato dal Basile. La costruzione si alza su tre piani, con un seminterrato e una torretta di collegamento alla terrazza. Molto particolare è il decoro del balcone in ferro, sostenuto da mensole e decorato da motivi floreali. Lungo la facciata sono disposte a cornice delle belle piastrelle colorate. Oggi è sede della Soprintendenza ai Beni Culturali della Regione Sicilia.

romasparita_ld809

Villino Favaloro | Costruito per la famiglia Favaloro tra il 1889 e il1891 dall’architetto Giovan Battista Filippo Basile, il villino fu completato dal figlio Ernesto tra il 1913 e il 1914. È considerato il primo esempio di modernismo a Palermo. Ernesto Basile aggiunse la torretta ottagonale su via Dante e il giardino d’inverno in ferro e vetro con decori liberty. L’edificio appartiene alla Regione Siciliana ed era la sede del Centro regionale per l’inventario, la catalogazione e la documentazione. Attualmente il villino è stato dichiarato inagibile ed è stato chiuso. Probabilmente in futuro ospiterà un museo della fotografia.

Basile Tour

Teatro Massimo | Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele di Palermo è il maggiore edificio teatrale d’Italia e uno dei più grandi d’Europa. In origine era stato previsto che potesse ospitare 3000 spettatori ma oggi la capienza, secondo la normativa vigente, è di circa 1300 spettatori. I posti sono disposti all’interno di una sala a ferro di cavallo con cinque ordini di palchi più un loggione. La costruzione del Teatro fu iniziata alla fine dell’Ottocento e comportò la distruzione della chiesa delle Stimmate e del monastero di San Giuliano. I lavori furono iniziati dall’architetto Giovan Battista Filippo Basile nel 1875 e terminati dal figlio Ernesto Basile, raffinato rappresentante del Liberty italiano, che realizzò il teatro in stile neoclassico.

Fonte: I testi descrittivi di ogni villino (escluso il percorso curato da Andrea Speziali) sono stati presi dal sito Arte.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>