Menu Navigazione
Itinerario Liberty a Montecatini

Itinerario Liberty a Montecatini

  • Autore: andrea speziali
  • Date Posted: gen 11, 2014
  • Categoria:
  • Address: montecatini terme, Viale Verdi

Montecatini vanta molti edifici risalenti al periodo Liberty e Art Dèco ben conservati, tanto che la città consiglia di seguire un percorso che parte da Piazza del Popolo per poter scoprire le bellezze nascoste ma davvero uniche che la cittadina offre agli amanti di tale stile architettonico: un interessante itinerario culturale alla scoperta del liberty. Lungo Viale Verdi è possibile visitare il Palazzo del Municipio terminato nel 1920 ad opera di Raffaello Brizzi e Luigi Righetti che accoglie all’interno decorazioni di Galileo Chini e Luigi Arcangeli. Proseguendo per il Viale troverete il Cinema Excelsior costruito nel 1922 da Ugo Giovannozzi che rappresenta forse la testimonianza più fedele ai dettami del Liberty europeo con la tettoia a gettante in ferro e vetro e l’interessante soluzione della facciata curvilinea porticata.

Sul lato opposto del Viale troviamo il Padiglione Tamerici progettato nel 1903 da Giulio Bernardini per la vendita dei Sali Tamerici e il negozio della manifattura “L’Arte della Ceramica” fondata nel 1896 da Galileo Chini e decorato da quattro pannelli in gres di Domenico Trentacoste, raffiguranti le altrettante fasi della lavorazione della ceramica.

Montecatini Terme.  Hotel Grande  Bretagne, stile "liberty",dettaglio.  Hotel Grande Bretagne ,"liberty style",details.

Continuando a risalire Viale Verdi sul lato opposto rispetto all’ultimo edificio segnalato si trova lo Stabilimento Excelsior, edificato nei primi anni del ‘900 per volontà dell’onorevole Pietro Baragiola. Era nato come Caffè Concerto e Casinò, ma quando venne ristrutturato nel 1915 dal Bernardini fu adibito a stabilimento termale. Il corpo moderno dell’edificio inaugurato nel 1968 si trova più vicino al parco, quest’ultimo ha un’ampiezza di circa 4500 mq. Poco oltre, si incontrano le settecentesche Terme Leopoldine quasi del tutto trasformate con l’intervento di Ugo Giovannozzi tra il 1922 e il 1926. Giunti in fondo a Viale Verdi ci troviamo di fronte all’imponente facciata dello Stabilimento Tettuccio anch’esso restaurato dal Giovannozi che ricompose la facciata originaria all’interno dello Stabilimento. Il Tettuccio rappresenta una vera città termale con parchi, caffè, concerto e negozi. Interessanti sono le decorazioni dei vari padiglioni che arricchiscono la sontuosità dello stabilimento, dalle ceramiche della Galleria delle Bibite di Basilio Cascella, agli affreschi di Giuseppe Moroni nella sala di scrittura e di Giulio Bargellini e Maria Biseo nel salone del Caffè, fino alle decorazioni di Ezio Giovannozzi nella cupola della tribuna dell’orchestra coperta con tegole a squame in maiolica della Manifattura Chini. A lato della Sorgente Tettuccio Giovannozzi ristrutturò lo Stabilimento Regina, di fronte a questo troviamo la fontana di Raffaello Romanelli del 1925 con il soggetto dell’airone e la rana, simbolo di Montecatini Terme.

Non lontano dallo Stabilimento Tettuccio sempre all’interno del parco cittadino è possibile visitare le Terme Tamerici, ristrutturate nel 1910 da Giulio Bernardini e Ugo Giusti oggi sede del “Circolo Culturale Tamerici”. Galileo Chini realizzò all’interno i pannelli, i banconi, le vetrate e i pavimenti della vecchia sala di mescita. La visita si può concludere con il “Grand Hotel & La Pace” costruito nella seconda metà dell’800 e più volte trasformato. Nel 1904 venne inaugurato il salone delle Feste affrescato dal Chini autore anche dei disegni per le vetrate della vecchia hall.

A Montecatini Terme si possono trovare anche splendidi esempi di stile Liberty fra edifici privati come Villa Agatina su viale Puccini, che possiede vetrate e decorazioni ceramiche della Manifattura Chini. Progettata nel 1919 dall’architetto Giustiniani, ha una struttura armoniosa con raffinati elementi decorativi. Un’altra villa in stile Liberty costruita intorno agli anni venti è il villino de “Il Rinfresco” in viale IV Novembre.

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>