Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Gaetano Orzali

Gaetano Orzali

GAETANO ORZALI
(1873 – 1954)

 

Nato a Lucca il 5 Marzo 1873; studia disegno architettonico, e si diploma nel 1897, presso l´Accademia di Belle Arti di Firenze. Completati gli studi affronta il suo primo progetto che consiste nella realizzazione di palazzo Lazzereschi e Lazzeroni in Viale Cavour a Lucca, lavoro questo che denota una forte influenza della tradizione architettonica ottocentesca, concretizzatasi nel ricorso a degli stilemi prettamente classici.
Nel giugno del 1902 c´è una svolta nella sua vita: l´ingegnere architetto Gaetano Orzali si trasferisce a Genova dove risiederà sino alla morte. Nel capoluogo ligure svolge una frenetica attività, impegnandosi in progetti di varia entità, dal villino tipico dei primi del Novecento al palazzo di parata, tutto questo pur continuando a mantenere dei costanti e ottimi rapporti con la città natia.
Proprio in questo periodo il suo linguaggio architettonico è protagonista di un vero e proprio rinnovamento formale, che consiste in un avvicinamento allo stile liberty, visto come degna e adeguata risposta ai cambiamenti della situazione socio-economica della città, come giusto tentativo di soddisfare le esigenze e le aspirazioni della nuova borghesia imprenditoriale.
Tra i suoi più importanti e originali interventi che hanno interessato Genova, c´è il palazzo eretto in Via XX Settembre per conto degli Starrico, che evidenzia bene quella che è stata la sua trasformazione, fornendo una sorta di manifesto del suo nuovo ed inconfondibile stile. La sua attività progettuale in ambito genovese, non termina però qui. Si annoverano, infatti, tra i suoi lavori molti progetti di ville e residenze fatte costruire nella zona di Albaro.
Tutta questa sua attività denota non solo una grande attenzione architettonica, ma soprattutto una notevole coscienza che l´ingegnere architetto ha nei confronti di quelli che sono gli effettivi problemi urbanistici della città.
Nel primo Novecento, Gaetano è contemporaneamente impegnato a Genova e a Viareggio, svolgendo un´attività densa e piena di riconoscimenti, venendo tra l´altro additato come uno degli architetti promotori del rinnovamento edilizio del capoluogo ligure. Si propone con edifici e strutture non molto innovative dal punto di vista strutturale, ma sicuramente ricche di elementi decorativi, propri di un formulario liberty, esauritosi a livello nazionale dopo il 1915, protrattosi invece nel tempo in ambito lucchese, individuabili per l´aspetto dei singoli dettagli, per la loro particolare combinazione, per la presenza di fregi floreali o di piastrelle multicolori, facendo interagire componenti floreali, geometriche, antropomorfe.
Villa Ducloz, oggi Barsanti, di Lucca (1903) risulta essere a capo della sua attività e come tale è considerata la chiave interpretativa per comprendere e decifrare i suoi lavori ed il suo familiarizzare con il linguaggio modernista. Particolare è poi Villa Fanucchi, oggi Savino, (1910-13) che vede la presenza di un nuovo elemento strutturale, la torretta che, affiacandosi al corpo principale dell´edificio, ne sottolinea il suo aspetto di residenza privilegiata.
A Viareggio Gaetano Orsali concretizza la sua arte in altri edifici, quali: il progetto della ricostruzione dell´Hotel Imperial (1913), i villini Andreotti (1910) e Ghizzolini (1910), oggi demoliti. Più tardi sono, invece, altri suoi interventi lucchesi: il Palazzo Ponzi Bertoli, imponente struttura a cinque piani (1924), la villa Landucci, oggi Calì; (1925), la villa Guidi (1928). Nel 1930 è impegnato nel completamento della parte superiore della facciata della chiesa di S. Francesco a Lucca. Ci sono poi due progetti mai concretizzati: una galleria tra piazza S. Michele e piazza Napoleone, e la ristrutturazione di un edificio in piazza del Giglio.

 

 

Opere:

Casa del Mutilato a Lucca

Villa Ducloz a Lucca

Villa Simonini a Lucca

Villa Del Magro a Lucca

Villino Chiozzolini a Viareggio

 

Fonte: http://sacrumluce.sns.it/mv/html/ART/AUT_99MV00060300000/framecenter_scheda.html

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>