Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Gaetano Malatesta

Gaetano Malatesta

GAETANO MALATESTA

(1867 – 1932)

 

Al momento non vi è una biografia sull’autore. Puoi contribuire al progetto scientifico contattandoci via mail all’indirizzo info@italialiberty.it


Politeama sociale, 1912 – Sas­suolo, via Farosi. | Dopo la distruzione per incendio dell’ antico teatro ducale nel 1906 si costituì a Sassuo­ lo una Società Cooperativa per la costruzione di un nuovo edificio teatrale . Ebbe l’in­ carico Gaetano Malatesta, ingegnere dell’Amministrazione comunale. Dall’idea origi­ naria di costruire un’arena all’aperto, obbediente alle esigenze del diffondersi degli spet­ tacoli comici, equestri, di varietà, si passò alla realizzazione di un Politeama, sala tea­ trale “polivalente” in cui si potevano alternare le opere liriche (il 12 ottobre 1912 av­ venne l’inaugurazione con La Cavalleria Rusticana e I pagliacc i) con gli spettacoli di va­ rietà. Non era stata evidentemente considerata la possibilità di utilizzo della sala a ci­ nematografo, se già nel 1912 I’ing. Malatesta approntò un progetto di variante (non realizzato) nel quale si prevedeva anche la proiezione cinematografica con la costruzio­ ne della saletta di proiezione e di una galleria a gradinate.
Le foto d’epoca qui pubblicate ci mostrano l’edificio nella sua integrità, quale fu man tenuta fino al 1935, quando il Comune lo destinò a Casa del Fascio. La facciata terraz­ zata, con il fastigio curvilineo centrale, le finestre a mezzaluna tripartite, i motivi de­ corativi a testine e fiorami, propone stilemi di un Liberty severo, mentre all’interno la decorazione di Umberto Chicchi (Sassuolo 1879-1953), ora scomparsa, presentava motivi floreali stilizzati.

Schermata 2019-05-10 a 00.55.34

Contenuto tratto da: M. Pace Marzocchi, G. pesci, V. Vancelli, “Liberty in Emilia”, Artioli stampatore, 1988.; A. Speziali, “Romagna Liberty”, Maggioli editore, 2012.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>