Italia Liberty http://www.italialiberty.it a cura di Andrea Speziali Thu, 18 Dec 2014 22:06:57 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=3.9.3 Concorso ”I disegni di Guido Fiorini” http://www.italialiberty.it/concorso-disegni-di-guido-fiorini/ http://www.italialiberty.it/concorso-disegni-di-guido-fiorini/#comments Thu, 18 Dec 2014 22:06:57 +0000 http://www.italialiberty.it/?p=5713 Edizioni Nuova S1, in collaborazione con il Museo della […]

L'articolo Concorso ”I disegni di Guido Fiorini” sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
Edizioni Nuova S1, in collaborazione con il Museo della Tappezzeria “Vittorio Zironi” di Bologna, lancia un concorso, aperto alle tecniche più diverse di ricamo, merletto, maglia e tessitura, ispirato ai Disegni di Guido Fiorini.
Il concorso è gratuito e si svolge onlinein palio per le opere più votate, l‘esposizione presso il Museo della Tappezzeria accanto alle opere dello stesso Fiorini.

tumblr_inline_nfc4h4K9J61t1ge2y

In occasione dell’edizione autunnale de Il Mondo Creativo (dal 21 al 23 novembre 2014, Bologna), Edizioni Nuova S1, in collaborazione con il Museo della Tappezzeria “Vittorio Zironi” di Bologna, lancia un concorso, aperto alle tecniche più diverse di ricamo, merletto, maglia e tessitura, ispirato ai Disegni di Guido Fiorini.
Il concorso è gratuito e si svolge onlinein palio per le opere più votate, l‘esposizione presso il Museo della Tappezzeria accanto alle opere dello stesso Fiorini.
Leggi il regolamento e partecipa!
Potrai esporre due volte la tua opera, prima in rete e poi al museo!

 

CONCORSO

“I DISEGNI DI GUIDO FIORINI”

La casa editrice Nuova S1, in collaborazione con il Museo della Tappezzeria “Vittorio Zironi”, organizza un concorso di ricamo e merletto basandosi sui disegni contenuti nella pubblicazione “I disegni di Guido Fiorini” con l’obbiettivo di valorizzare le opere inedite di questo artista del ‘900.

REGOLAMENTO

  • La partecipazione al concorso è gratuita.
  • Il concorso è aperto a tutti, dilettanti e professionisti, senza limiti di età.
  • Puoi partecipare esclusivamente riproducendo un’opera inclusa nella pubblicazioneI Disegni di Guido Fiorini. Opere per i merletti Aemilia ars, testate di pagina e iniziali ornate (ed. Nuova S1, 2014).
  • Si partecipa con un solo lavoro. Misure libere fino a un massimo di cm 20 x 20.
  • Non solo Aemilia Ars! Il tuo lavoro può essere realizzato con una tecnica qualsiasi tra: merletto, ricamo, maglia o tessitura.
  • Per partecipare basta inviare comunicazione via mail (info@nuovas1.it) o telefono (051-346050) entro e non oltre il 23 dicembre 2014.
    Successivamente, manda una fotografia del lavoro finito a info@nuovas1.it entro e non oltre il 20 aprile 2015.
  • Tutte le foto delle opere saranno pubblicate sul sito dedicato al concorso idisegnidiguidofiorini.tumblr.com e sulla pagina Facebook ufficiale della collana “Merletti e Ricami”: https://www.facebook.com/merlettiericami.nuovas1
  • Le opere che riceveranno il maggior numero di like su Facebook saranno esposte al Museo della Tappezzeria “Vittorio Zironi” di Bologna. Gli organizzatori del concorso si riservano di supervisionare periodicamente la regolarità delle votazioni.
  • I vincitori saranno informati telefonicamente o tramite email.
  • Le votazioni chiuderanno il giorno 15 maggio 2015.
  • Chiunque partecipa al concorso avrà diritto a uno sconto di 15% per l’acquisto di uno o più titoli del catalogo di Edizioni Nuova S1.
  • Le opere premiate dovranno essere inviate con raccomandata A/R all’indirizzo: Nuova S1 snc di Pietro Cimmino & C. – Via Albertazzi 6/5 – 40137 Bologna.
  • Le opere inviate saranno restituite esclusivamente a coloro che ne faranno richiesta esplicita.
  • L’organizzazione, pur assicurando la massima cura delle opere, declina ogni responsabilità per eventuali smarrimenti, furti e danni.
  • Gli autori delle opere, per il fatto stesso di partecipare al concorso, cedono il diritto di pubblicazione senza aver nulla a pretendere come diritto di autore. La proprietà artistica rimane sempre e comunque dell’autore. L’organizzazione potrà usare le opere per allestire mostre, pubblicazioni cartacee e web e per altre iniziative senza nulla dovere all’autore, del quale citerà sempre il nome, Ogni autore è responsabile delle opere inviate e, con il loro invio, ne autorizza la pubblicazione e dà atto all’organizzazione di poter disporre in modo pieno ed esclusivo dell’opera stessa, secondo la vigente normativa in tema di tutela della privacy e della riservatezza.
  • In base a quanto stabilito dalla Legge 196/03 (codice in materia di protezione dei dati personali), la partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

NOTA BENE 1: non aspettare l’ultimo, iscriviti! Se entro il 23 dicembre non si raggiungerà il numero minimo di iscrizioni, il concorso verrà annullato.

NOTA BENE 2: Appena hai pronto il lavoro, mandaci subito la foto! Una pubblicazione tempestiva della foto garantisce maggiore visibilità alla tua opera.

 

cartolina concorso fiorini-fronte cartolina concorso fiorini-retro

L'articolo Concorso ”I disegni di Guido Fiorini” sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/concorso-disegni-di-guido-fiorini/feed/ 0
ex cinema Dumont http://www.italialiberty.it/scheda/excinemadumont/ http://www.italialiberty.it/scheda/excinemadumont/#comments Thu, 18 Dec 2014 17:26:54 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5709 Il cinema Dumont è stato costruito nel 1908-1910,  era […]

L'articolo ex cinema Dumont sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
Il cinema Dumont è stato costruito nel 1908-1910,  era costituito da una sala d’aspetto in 5 campate, di una sala cinematografica in 14 campate, di una bouffetteria  in una campata e al primo piano c’era una cabina di proiezione.  I posti a sedere erano  516. La decorazione floreale in stile liberty della facciata principale corrisponde  al progetto. Sul frontespizio c’era la scritta “cinematografo” ora cancellata.

Il cinema fu utilizzato fino al 1932 ed oggi ospita la biblioteca della zona (Biblioteca Venezia).  Dopo quella data rischiò più’ volte di essere demolito ma nel 1977 riesce ad essere vincolato, almeno nella facciata, dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali e Ambientali.

Il cinema Dumont fu tra i primi cinema costruiti per questa specifica destinazione.

foto di truus bob and jan too!

L'articolo ex cinema Dumont sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/excinemadumont/feed/ 0
Casa Laugier http://www.italialiberty.it/scheda/casalaugier/ http://www.italialiberty.it/scheda/casalaugier/#comments Thu, 04 Dec 2014 06:58:07 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5691 Il palazzo rientra decisamente tra i pregiati palazzi l […]

L'articolo Casa Laugier sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
Il palazzo rientra decisamente tra i pregiati palazzi liberty milanesi. Il palazzo si distingue da altri palazzi liberty della città per un aspetto piu’ classicista e meno frivolo. Si ispira alle linee della Secessione viennese. Ci sono decorazioni in cemento che contrastano cromaticamente con il mattone in cotto: espediente tipico della tradizione edilizia lombarda. La facciata è decorata anche con maioliche di Galileo Chini. I decori in ferro battuto di Alessandro Mazzucotelli ornano i balconi.
 

Casa laugier- milano- 20-09-2011” di Melancholia – Opera propria. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikipedia.

L'articolo Casa Laugier sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/casalaugier/feed/ 0
Palazzo Castiglioni http://www.italialiberty.it/scheda/palazzocastiglioni/ http://www.italialiberty.it/scheda/palazzocastiglioni/#comments Wed, 03 Dec 2014 14:18:42 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5689 Palazzo Castiglioni fu costruito da Giuseppe Sommaruga […]

L'articolo Palazzo Castiglioni sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
Palazzo Castiglioni fu costruito da Giuseppe Sommaruga e costutuisce uno splendido esempio di Art Nouveau a Milano. Il basamento bugnato dell’edificio riprende la forma naturale della roccia mentre le altre decorazioni sono in stucco riprendendo lo stile settecentesco. Il committente, Ermenegildo Castiglioni nel 1900 decise che avrebbe avuto un palazzo che si sarebbe fatto notare rispetto ai soliti palazzi grazie ad interessanti soluzioni. Lo stile Liberty appunto era quello che stava cercando. Quando nel 1903 furono tolti i ponteggi due grandi statue ai lati del portone (di Ernesto Bazzaro) lasciarono di stucco i ben pensanti dell’epoca. Le figure femminili, allegorie della pace e dell’industria, erano donne prosperose e seminude. Questa cosa scandalizzò i ben pensanti dell’epoca e il palazzo, sarcasticamente, fu ribattezzato “Cà di Ciapp” o palazzo delle natiche. Le statue furono poi rimosse ed ora si trovano su Villa Facanoni (in via Buonarrotti 48) ai lati di una entrata secondaria. Il portale fu poi modificato con l’aggiunta di un bassorilievo per sopperire alla mancanza di queste due statue.

Foto Foto Giovanni Dall’Orto 22-Apr-2007.jpg

L'articolo Palazzo Castiglioni sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/palazzocastiglioni/feed/ 0
I vincitori del secondo Photo Contest ITALIAN LIBERTY http://www.italialiberty.it/i-vincitori-del-secondo-photo-contest-italian-liberty/ http://www.italialiberty.it/i-vincitori-del-secondo-photo-contest-italian-liberty/#comments Mon, 01 Dec 2014 19:44:37 +0000 http://www.italialiberty.it/?p=5634 Grande successo per il 2° concorso fotografico Italian […]

L'articolo I vincitori del secondo Photo Contest ITALIAN LIBERTY sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
Grande successo per il 2° concorso fotografico Italian Liberty.

 

Alla cerimonia di premiazione della seconda edizione del concorso fotografico Italian Liberty, sabato 29 novembre al Grand Hotel Da Vinci a Cesenatico hanno partecipato oltre 300 persone provenienti da tutti Italia per assistere alla classifica dei dodici finalisti del contest più grande nella nazione, organizzato da Aitm Art e diretto da Andrea Speziali. Con 724 concorrenti e 18 mila fotografie giunte in segreteria.
Il primo premio è stato consegnato a Cristina Ortolani con la foto ritraente il Palazzo della Vittoria o “dei draghi” a Torino.

È stato il Grand Hotel da Vinci di Cesenatico ad ospitare, le premiazioni del secondo concorso fotografico “Italian Liberty”, la manifestazione organizzata e promossa da
AITM Art.
La famiglia Batani, titolare della Select Hotels Collection ha sostenuto e promosso l’iniziativa del giovane Andrea Speziali, ideatore e direttore del concorso, studioso ed esperto della corrente artistica “Art Nouveau” oltre che autore di diverse monografie sul tema.
Andrea Speziali è già noto sul territorio nazionale e conosciuto anche all’estero per le sue iniziative e i siti web che hanno raggiunto 10 milioni di visitatori grazie a un team capace e volenteroso per la promozione di una delle correnti artistiche più seducenti della Storia dell’Arte.

Il contest ha inteso e intende appassionare i giovani e i meno giovani al progetto culturale che rientra all’interno dell’iniziativa Italia Liberty (www.italialiberty.it), nata con l’intenzione di censire il patrimonio architettonico nella penisola, tra fine ‘800 e inizi ‘900, legato al Liberty e all’Art Déco e promuovere itinerari turistici legato allo stile.

Diciottomilatrecentosettantaquattro le foto in concorso, oltre ogni più rosea previsione, un autentico patrimonio che ha consentito di portare alla ribalta diversi luoghi ispirati alla “Art Nouveau” ancora da riscoprire nella loro bellezza. E’ fuor di dubbio che la grande mole di materiale fotografico, giunta alla segreteria del Premio, sia testimonianza del gradimento che l’iniziativa ha incontrato, non solo fra i professionisti, ma anche e soprattutto fra i giovani delle scuole di ogni ordine e grado, oltre agli amanti della bellezza e dei valori di cui il Liberty è portatore.

cerimonia_italian_liberty_2014_ cerimonia_italian_liberty_2014_1 cerimonia_italian_liberty_2014_2 cerimonia_italian_liberty_2014_5 cerimonia_italian_liberty_2014_3

La cerimonia ha ottenuto grande successo con oltre 300 presenze provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero in compagnia del direttore artistico Andrea Speziali, il sindaco della città Roberto Buda accompagnato dai suoi assessori e consiglieri comunali, Alice Parma sindaco di Santarcangelo, Quinto Sabatini sindaco di Sogliano Al Rubicone, assessori del comune di Chiaramonte Gulfi (Ragusa),assessori del comune di Cervia,un deputato della Camera, direttori di quotidiani nazionali e giornalisti vari di quotidiani mensili e settimanali, tv e radio, personaggi del cinema e dello spettacolo e la presidente di giuria Cecilia Casadei.

Sono giunti anche i saluti dell’On. Prof. Ministro Renato Brunetta che per motivi istituzionali ha dovuto cambiare programmi.
In una lettera indirizzata a Speziali ha espresso gratitudine e lodi per una iniziativa che porta alla luce una bellezza nascosta.

I vincitori

1° Premio
1-cristina-ortolani Cristina Ortolani
TORINO – Palazzo Vittoria, detto anche il palazzo dei Draghi si trova nel corso Francia e risale al 1920.
Attraverso l’esaltazione cromatica del particolare decorativo, di quella che è stata definita la Casa dei Draghi, Cristina Ortolani ci restituisce con grande sapienza visiva, e cura del dettaglio prospettico, l’immagine di una zoomorfia architettonica che caratterizza un esempio straordinario di Liberty neogotico in una Torino che si è guadagnata il titolo di capitale del Liberty italiano.

2°Premio
2-Davide-BordognaDavide Bordogna
SAN PELLEGRINO TERME – Casinò Municipale, Via Bartolomeo Villa 16.
Lo scatto scenografico di Davide Bordogna coglie un insieme della eleganza e della bellezza del Casinò Municipale di San Pellegrino Terme, i pannelli del soffitto, le decorazioni interne, i mosaici, le balaustre dello scalone, gli stucchi, i lampadari. La grazie della figura in primo piano che sorregge un candelabro appare come un invito ad ammirare e ad entrare in un tempio del Liberty come testimonianza della straordinarietà di un movimento che ha consegnato alla storia concentrati di bellezza architettonica.

3°Premio
3-Roberto-ConteRoberto Conte
MILANO – Casa Guazzoni, via Malpighi 12. Arch. Giovan Battista Bossi, 1906.
L’obiettivo di Roberto Conte posa lo sguardo sulla scalinata di Casa Guazzoni di Milano per restituirci una immagine dove le sinuosità del ferro battuto delle balaustre dialogano con la luce del vetro in un spirale di raffinatezza ed eleganza che rimanda ad un ideale girone del Paradiso e crea la dimensione di un cammino dal sapore spirituale.

4°Premio
4-Florian-CastiglioneFlorian Castiglione
NAPOLI – Palazzina Velardi.
All’occhio del fotografo il merito di avere isolato la straordinaria trama del sottotetto della palazzina Velardi di Napoli considerata il primo edificio Liberty napoletano. Un documento che Florian Castiglione ci consegna come elemento decorativo dell’edificio che appare come un prezioso merletto in un raffinato contesto cromatico dalle sfumature pastello.

5°Premio
5-Alessandro-MorelliAlessandro Morelli
MILANO – Casa Campanini, via Bellini 11.
L’interno di Casa Campanini a Milano è immortalato da Alessandro Morelli in una sapiente prospettiva che coglie la maestosità delle colonne in marmo nel portale dell’ingresso, i motivi floreali dei capitelli e degli stucchi, i colori delle vetrate, la diversificazione dei materiali, la perfetta simmetria e l’equilibrio compositivo che diviene elemento espressivo centrale dell’architettura come della fotografia.

6°Premio
6-Mario-BarbieriMario Barbieri
GENOVA – Scultura Liberty presso il Cimitero Monumentale Staglieno.
La figura femminile collocata presso il Cimitero Monumentale di Staglieno, appare come angelo o madonna, “trasfigurazione” in una tridimensionalità che sa di leggerezza e soavità. La luce che illumina il volto della scultura, in una penombra che rimanda al silenzio e al mondo dell’aldilà, nella fotografia di Mario barbieri diviene emblema di vita, armonia, di luce ed eleganza come solo il Liberty ha saputo preziosamente incarnare.

7°Premio
7-Marco-MazzonMarco Mazzon
TRIESTE – Casa Valdoni 1908, via Commerciale 25. Arch. Giorgio Zanionovich.
Equilibrio e movimento nel grande balcone della facciata di Casa Valdoni a Trieste che lo sguardo di Marco Mazzon ci restituisce con maestria. L’imponenza e l’architettura massiccia, un fauno che suona il flauto- da cui l’edificio ricaverà anche il nome di Casa del Fauno- figure di bambini fra piante e fiori, una ninfa che doveva sorreggere uno strumento musicale diviene racconto della vitalità di un Liberty che affida alle varie arti il suo messaggio.

8°Premio
8-Mario-RistoriMario Ristori
MONTEVARCHI – Villa Masini.
Immagine dal sapore surreale quella che Mario Ristori elabora per raccontare Villa Masini di Montevarchi, la storica dimora che è stata il set fotografico del celebre film La vita è bella. Dalla facciata, tradotta in bianco e nero, da cui emerge la ricchezza di elementi decorativi, le vetrate, i tendaggi, le inferriate, la predominanza di una scultura cui fa eco una realistica, evanescente figura femminile, una suggestiva atmosfera che aggiunge mistero alla bellezza.

9°Premio
9-Daniele-ColliaDaniele Collia
ROMA – Teatro Ambra Jovinelli, 1909, via Guglielmo Pepe 43.
Una artificiale luce notturna colora di viola la facciata dell’Ambra Jovinelli o più semplicemente del Teatro Jovinelli di Roma un edificio del 1909 destinato, perlopiù, al teatro comico e di varietà. Una foto come documento di ciò che resta integro di un teatro che era stato, a sua volta, teatro di vicende storiche, politiche, sociali, culturali, distrutto da un incendio e ricostruito di recente. La prospettiva in cui è fissata la sua immagine, attraverso l’obiettivo di Daniele Collia, aggiunge suggestione ad una significativa testimonianza della stagione del Liberty italiano.

10°Premio
10-Roberto-ColomboRoberto Colombo
VARESE – Birra Poretti, Induno Olona, via Valganna.
Un raro esempio di elaborazione del Modern Style nella foto in bianco e nero che ci consegna la originale geometria della Birreria Poretti di Varese. Sintesi architettonica di un edificio industriale costruito in armonia con la natura che non rinuncia ad elementi decorativi come mascheroni e ghirlande di fiori di luppolo. L’immagine di Roberto Colombo diviene, pertanto, monito contro lo scempio perpetrato nei confronti della natura dal proliferare di assurde costruzioni industriali e civili che troppo spesso violentano il patrimonio naturale.

11°Premio
11-Marco-PascucciMarco Pascucci
MILANO – Casa Ferrario, via Spadari 3/5. Arch. Ernesto Pirovano, 1902.
Il bianco e il blu della facciata di Casa Ferrario a Milano nella serena fotografia di Marco Pascucci. Il blu rassicurante si unisce ai motivi sinuosi zoomorfi e fitomorfi delle ringhiere in ferro battuto per dialogare con la luce del bianco totale che illumina la facciata di una elegante palazzina a quattro piani nel cuore di Milano colta in una immagine prospettica che evoca una scalata verso il cielo.

12°Premio
12-Marcello-KarraMarcello Karra
PALERMO – ‘‘Florilegio’’, Statua all’interno della chiesa di San Domenico.
Florilegio come scelta di Marcello Marra, come fiore, testimonianza di uno stile che affida alla eleganza della figura femminile un messaggio di leggerezza e aspirazione al divino. Una foto che racconta l’espressività di una scultura, collocata all’interno della chiesa di San Domenico a Palermo, dove un tripudio di motivi floreali in altorilievo divengono canto d’amore alla natura ispiratrice, inno al Liberty italiano.

Ai dodici finalisti si aggiungono cinquanta attestati per la menzione d’onore rilasciata dal presidente di giuria, Cecilia Casadei (Vicepresidente dell’Accademia di Belle Arti a Urbino).

Dopo la cerimonia si è tenuta la visita guidata aperta al pubblico per conoscere i villini di Cesenatico con un aperitivo Liberty a villa Pompili che ha ospitato la preziosa automobile dell’epoca di Al Capone.

La città si è animata con un corteo di cinquecento persone che hanno visitato gli interni della “Regina del Liberty” e altre dimore significative come villa Magrini.

Considerato il grande successo della seconda edizione del Concorso Fotografico Italian Liberty il team è pronto per presentare la terza edizione introducendo delle novità come quella del video richiesta dagli stessi concorrenti come Paolo Pascucci che ha pensato a dei cortometraggi per raccontare la Belle Epoque attraverso la tecnica del video.

Sul sito italialiberty.it è possibile rimanere aggiornati sulle novità del progetto ITALIA LIBERTY e conoscere anche gli itinerari e persosi dedicato a questo stile in tutta la nazione.

Atmosphera Italia e Aitm Art sta lavorando al tour Liberty milanese in collaborazione con il Dott. Andrea Speziali e l’On.Prof. Vittorio Sgarbi in occasione di EXPO.
La cucina del Grand hotel Da Vinci alla serata Italian Liberty ha espresso un concetto di cucina Liberty/Art Dèco in vista di una grande manifestazione come EXPO.

L'articolo I vincitori del secondo Photo Contest ITALIAN LIBERTY sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/i-vincitori-del-secondo-photo-contest-italian-liberty/feed/ 0
Casa Donzelli http://www.italialiberty.it/scheda/casadonzelli/ http://www.italialiberty.it/scheda/casadonzelli/#comments Thu, 27 Nov 2014 15:57:07 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5603 Un arco ribassato, su cui è collocato il busto di Torqu […]

L'articolo Casa Donzelli sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
Un arco ribassato, su cui è collocato il busto di Torquato Tasso, funge da sigla caratterizzante l’ingresso. Finestre e bow-windows sono inseriti alle estremità della facciata.
 

foto di Anthony Majanlahti

L'articolo Casa Donzelli sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/casadonzelli/feed/ 0
Casa Galimberti http://www.italialiberty.it/scheda/casagalimberti/ http://www.italialiberty.it/scheda/casagalimberti/#comments Thu, 27 Nov 2014 10:37:19 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5592 Lo stile Liberty milanese spazia tra il Liberty piuR […]

L'articolo Casa Galimberti sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
casa_galimberti2 casa_galimberti3 casa_galimberti1

Lo stile Liberty milanese spazia tra il Liberty piu’ floreale alle influenze della Secessione Viennese all’eclettismo.
La facciata è decorata con maioliche con colori e disegni tipici dell’art nouveau, fregi floreali in cemento e balconi in ferro battuto.
 

foto di Phil Beard

L'articolo Casa Galimberti sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/casagalimberti/feed/ 0
Villino Broggi – Caraceni http://www.italialiberty.it/scheda/villinobroggicaraceni/ http://www.italialiberty.it/scheda/villinobroggicaraceni/#comments Thu, 27 Nov 2014 10:07:21 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5587 Villino in stile Art Nouveau di Firenze. Costruito da G […]

L'articolo Villino Broggi – Caraceni sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
villino_broggi_caraceni2 villino_broggi_caraceni3 villino_broggi_caraceni4 villino_broggi_caraceni1

Villino in stile Art Nouveau di Firenze. Costruito da G. Michelazzi per E. Broggi, poi passata di proprietà a D. Caraceni. Il quartiene annovera la presenza di numerosi villini della piccola e media borghesia dei primi del Novecento insieme a villini di artisti come Chini, Tofanari e Vannetti.

foto di Aldo Cavini Benedetti

L'articolo Villino Broggi – Caraceni sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/villinobroggicaraceni/feed/ 0
Villino Lampredi http://www.italialiberty.it/scheda/villinolampredi/ http://www.italialiberty.it/scheda/villinolampredi/#comments Thu, 27 Nov 2014 09:44:42 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5584 Palazzo in stile Liberty di Firenze, la decorazione in […]

L'articolo Villino Lampredi sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
villino_lampredi2 villino_lampredi1 Palazzo in stile Liberty di Firenze, la decorazione in facciata è opera di Galileo Chini.

La facciata è realizzata in tre partizioni: zoccolo, parte centrale e cornicione di chiusura. La parte centrale è rafforzata con degli episodi plastici: draghi alati accovacciati sulle colonnine a sbalzo che sostengono e incorniciano il portone d’ingresso.

I tre balconi del primo piano sono inseriti all’interno di tre ampi circoli decorativi, enfatizzati dai settori interni cromaticamente contrastanti, raccordati da un ondulato nastro terminale arricchito da teste di drago.

La sinuosità del disegno si ritrova anche nelle inferriate delle finestre del pian terreno e nelle ringhiere dei balconi del primo piano.

foto di Aldo Cavini Benedetti

L'articolo Villino Lampredi sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/villinolampredi/feed/ 0
Casa Valdoni http://www.italialiberty.it/scheda/casavaldoni/ http://www.italialiberty.it/scheda/casavaldoni/#comments Thu, 27 Nov 2014 09:21:04 +0000 http://www.italialiberty.it/?post_type=scheda&p=5582 Villa in stile Liberty costruita nel 1907 su commission […]

L'articolo Casa Valdoni sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
Villa in stile Liberty costruita nel 1907 su commissione del chirurgo triestino Pietro Valdoni. L’edificio fu costruito tra il 1907 ed il 1908 dall’architetto Zaninovich. La facciata, molto elaborata presenta gruppi scultorei ed elementi in ferro battuto.

L'articolo Casa Valdoni sembra essere il primo su Italia Liberty.

]]>
http://www.italialiberty.it/scheda/casavaldoni/feed/ 0