Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
FAI Primavera: Si aprono i cancelli di villa Zanelli a Savona

FAI Primavera: Si aprono i cancelli di villa Zanelli a Savona

fai-1000x100024ª EDIZIONE
GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

sabato 19 e domenica 20 marzo 2016

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Oltre 900 visite straordinarie a offerta libera
aperture esclusive e corsie preferenziali per iscritti FAI

È un weekend che non somiglia a nessun altro. E si riconosce subito: centinaia di migliaia di persone escono di casa e occupano l’Italia, scoprendone aspetti inediti e insoliti grazie alla possibilità di conoscere luoghi che non si possono visitare e storie che non vengono mai raccontate. E gli oltre 8.500.000 italiani che hanno partecipato negli anni scorsi conoscono bene le emozioni che si provano solo durante le Giornate FAI di Primavera, la cui 24ª edizione è in programma sabato 19 e domenica 20 marzo 2016.

Molte cose non sono le stesse, nei due giorni di aperture eccezionali organizzate dal FAI: gli italiani non si innervosiscono mentre sono in coda in attesa di visitare un luogo, ma ne approfittano per confrontarsi e condividere esperienze; gli adulti non sono coloro che trascinano i giovani, ma al contrario sono i giovani, volontari e Apprendisti Ciceroni del FAI, a guidare gli adulti, accompagnandoli nelle visite e raccontandone le storie. E tanti luoghi si trasformano: da chiusi e invisibili ora si aprono, da ignoti diventano noti e anche quelli che fanno parte della vita di tutti i giorni (stazioni ferroviarie, fabbriche, porti) vengono raccontati e si svelano ricchi di sorprese.

Le Giornate FAI di Primavera sono aperte a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI – e a chi si iscrive durante le Giornate – a chi sostiene la Fondazione con partecipazione e concretezza. A loro saranno dedicate visite esclusive, corsie preferenziali ed eventi speciali, perché iscriversi al FAI è un gesto civile e al tempo stesso un beneficio: conviene a se stessi e fa bene all’Italia.

La Delegazione FAI di Savona ha scelto di puntare i riflettori sul LIBERTY nella nostra provincia, un tema ancora poco conosciuto e studiato, nonostante gli alti esiti artistici raggiunti con un contributo sulla vicenda di Villa Zanelli, considerata a buon diritto uno dei capolavori dello stile Liberty in Liguria, che versa da ormai quasi due decenni in totale abbandono, nonostante il clamore delle campagne di stampa e degli appelli sui social network che hanno mobilitato migliaia di followers. Villa Zanelli costituisce, in queste giornate di Primavera, il fulcro intorno al quale riscoprire una stagione che ha prodotto straordinari esiti artistici nei palazzi delle vie nuove di Savona, nelle ville e nei castelli dei principali luoghi di villeggiatura della Riviera e dell’entroterra, con le splendide testimonianze di Altare.

 

PROGRAMMA

Sabato 19 marzo, ore 10.00, partenza presso il punto raccolta FAI – Via Paleocapa, angolo Corso Italia. Percorso per le vie del centro alla scoperta delle testimonianze dello stile Liberty a Savona a cura di Massimo Bianco.

Ore 17.00, presso la sala del Consiglio del Comune di Savona si terrà la dimostrazione di decorazioni floreali in stile Liberty a cura del Garden Club di Savona.

Ore 18.00, presso la sala del Consiglio del Comune di Savona si svolgerà la presentazione del libro “Savona Liberty, Villa Zanelli e altre architetture” a cura di Michele Buzzi in cui saranno presenti i curatori della pubblicazione Andrea Speziali e Massimo Bianco.

Domenica 20 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 apertura di Villa Zanelli, situata in via Nizza a Savona. Villa Zanelli rappresenta una dei più significativi capolavori di stile Liberty in Italia, si attribuisce l’opera a Gottardo Gussoni, allievo del torinese Pietro Fenoglio, uno dei più importanti architetti che interpretarono il Liberty italiano. E’ situata nel comune di Savona, lungo la spiaggia del quartiere di Legino, dopo un periodo di splendore vissuto negli anni successivi la sua edificazione, dal 1933 si susseguirono diversi passaggi di proprietà divenendo prima colonia, poi campo ospedaliero fino alla sua ultima destinazione pubblica come struttura utilizzata dall’USL. Attualmente è in stato di abbandono e malgrado le vicissitudini trascorse conserva ancora intatta la struttura così come tutto il suo grande fascino.

Per motivi di sicurezza non sarà possibile effettuare la visita negli interni della Villa, guide esperte tra cui Andrea Speziali che si è distinto nel panorama artistico con progetti legati al tema, racconteranno la storia e illustreranno la struttura che ha subito varie modifiche e meglio si apprezza dall’esterno, corsie preferenziali per iscritti al FAI, possibilità di iscrizione in loco.

Sabato 19 e domenica 20 marzo, dalle ore 14.00 alle ore 18.00 ad Altare, sarà possibile visitare gratuitamente il Museo dell’Arte Vetraria Altarese Situato in Piazza del Consolato, 4. A pochi chilometri della costa savonese, Altare è un’importante meta per gli appassionati del Liberty e la sua storia è legata anche alla lavorazione del vetro, introdotta probabilmente nel XII secolo ad opera di monaci Benedettini che chiamarono ad Altare, dalla Francia e dalle Fiandre, famiglie di vetrai ad esercitare questa antica arte. Villa Rosa, sede del museo, è uno splendido edificio in stile Liberty, progettata dall’ingegnere savonese Nicolò Campora, formatosi a Torino e attento alle innovazioni tecniche e stilistiche nel campo dell’architettura internazionale, la Villa fa parte di una serie di edifici in stile che si diffusero nel paese all’inizio del 1900, in gran parte ancora esistenti. Di tutte le realizzazioni in stile liberty ad Altare, Villa Rosa è quella che risulta più omogenea e stilisticamente rappresentativa.

Sabato 19 marzo, in orari di apertura del museo, verrà aperta in via straordinaria la Fornace del Museo dell’Arte Vetraria Altarese con dimostrazione di un maestro vetraio.

Domenica 20 marzo, alle ore 15.30, con partenza dal Museo, si svolgerà una visita guidata, a cura della ProLoco di Altare, per le vie della cittadina, alla scoperta delle testimonianze dello stile Liberty. L’evoluzione dell’attività edilizia altarese nel primo Novecento costituisce un fenomeno circoscritto dalla particolare situazione socio-economica legata all’affermazione dell’industria vetraria. Passeggiando per le vie del paese, si possono ammirare numerosi interventi edilizi che ebbero larga diffusione, come ad esempio Villa Agar, commissionata da Mons. Giuseppe Bertolotti, parroco del paese che contribuì alla caratterizzazione urbanistica del luogo.

LOGO-FAI-GIOVANI_arancione

 
In contemporanea, il FAI Giovani Savona proporrà “FAI conoscere Cilea: a 150 anni dalla nascita riaprono le porte della sua dimora varazzina”, con il seguente programma:

Sabato 19 e Domenica 20 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 a Varazze, apertura di Villa Cilea, situata in Via Guglielmo Marconi, 13. Musicista, compositore, colto e raffinato, Francesco Cilea nacque a Palmi di Calabria 150 anni fa, il 23 luglio 1866. All’interno delle sue opere riuscì a fondere l’esperienza del verismo musicale italiano con la tradizione operistica francese, caratterizzandosi per la ricca vena melodica, la maestria di orchestrazione ed il ricco colorismo musicale. Alcune sue opere più famose sono l’Arlesiana e l’Adriana Lecouvreur, uno dei capolavori della lirica del Novecento e cavallo di battaglia delle più importanti cantanti liriche del mondo. Ebbe una grande predilezione per la cittadina di Varazze in cui soggiornò per oltre quarant’anni in vacanza e qui conobbe quella che sarebbe poi diventata la sua futura moglie, Rosa Lavarello, proprietaria di Villa Lavarello, meglio conosciuta successivamente come Villa Cilea. Varazze divenne così la sua seconda patria, gli venne attribuita la cittadinanza onoraria e vi trascorse gli ultimi anni della sua vita. Attualmente l’edificio è di proprietà della SIAE. La prima visita della giornata si svolgerà alle ore 10.00 e sarà svolta dal cantautore, musicista e produttore discografico italiano Oscar Prudente, famoso per aver collaborato con Luigi Tenco, Dario Fo, Lucio Battisti, Mogol, Ivano Fossati e molti altri artisti, scrivendo alcuni tra gli arrangiamenti più significativi della musica leggera italiana, come ‘Pensiero stupendo’ e ‘Jesahel’. Apertura e visite guidate a cura del Gruppo FAI Giovani di Savona che ringraziano per la gentile concessione la SIAE e Franco Mangiarulo con Oscar Prudente per la disponibilità.

Inoltre per gli stranieri: sabato 19 marzo, ore 11.00 visita guidata in inglese a cura di Alessandra Bruno; ore 11.30 visita guidata in spagnolo a cura di Tania De Cicco. Domenica 20, ore 11.00 e ore 14.30: visita guidata in inglese a cura di Alessandra Bruno.

Iniziative speciali all’interno dell’evento: “Villa Cilea in concerto”. Sabato 19 marzo, ore 15.00, concerto a cura degli alunni solisti dell’orchestra dei corsi ad indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo Varazze-Celle Ligure, e domenica 20 marzo, ore 15.00, concerto a cura di L.Orlando, pianista, e L.Guatti, flautista, che eseguiranno brani di L. V. Beethoven, F. Chopin, P. A. Genin, F. Borne e F. Cilea.

 

Programma e aggiornamenti della delegazione di Savona e FAI Giovani Savona anche su FACEBOOK :
https://www.facebook.com/Delegazione-FAI-Savona-196578630370149/
https://www.facebook.com/FAI-Giovani-Savona-1639117972999440/?fref=ts

IN TUTTI I LUOGHI APERTI: CORSIE PREFERENZIALI PER ISCRITTI FAI CON POSSIBILITÀ DI ISCRIVERSI AL FAI IN LOCO.
Per l’elenco completo delle 900 aperture dal 9 marzo sarà possibile consultare il sito www.giornatefai.it o telefonare al numero 02 467615270. Le versioni i-Os e Android dell’APP FAI saranno scaricabili gratuitamente dagli store di Apple e Google. Facile e intuitiva, l’app geolocalizzata riconoscerà la posizione dell’utente e indicherà la mappa dei luoghi più vicini da visitare. Invitiamo tutti a diffondere in rete la notizia di questo evento che permette di scoprire un’Italia diversa utilizzando gli hashtag #giornatefai e #faicambiarelitalia.

 

—————

Download:
Comunicato stampa GFP16 Savona
PROGRAMMA GFP 2016 Delegazione di Savona
Villa Zanelli di Andre Speziali con Massimo Bianco Giornate FAI di Primavera

Ufficio Stampa FAI Delegazione Savona
Lidia Giusto – cell. 349 6916119 – faigiovani.savona@fondoambiente.it

Ufficio Stampa FAI centrale Milano
Simonetta Biagioni – stampa – tel. 02.467615219
s.biagioni@fondoambiente.it
Novella Mirri – radio e tv – tel. 06.68308756 n.mirri@fondoambiente.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Trackbacks/Pingbacks

  1. FAI Giornate Primvera 2016, Si aprono i cancelli di villa Zanelli in stile Liberty a Savona – #JHedzWorlD | JHedzWorlD - […] www.italialiberty.it/fai-primavera-si-aprono-i-cancelli-d… […]
  2. Villa Cilea: in vendita al tycoon di turno? - Parliamo di Varazze - […] a spendere dei gran soldi per mantenere un’immensa villa ottocentesca completamente vuota. Un sussulto si è avuto con il …

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>