Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione

contenuti storici

La stagione del Liberty a Parma

Scritto da on 17:56 in Regione Emilia-Romagna | 1 commento

La stagione del Liberty a Parma

di Anna Mavilla Cinquant’anni or sono la nostra città, pur avendo perduto da pochissimi lustri l’invidiato vanto d’essere la capitale d’uno Stato, era assai più provinciale d’oggi, tanto nell’aspetto esteriore quanto nella vita interiore. Le strade, tutte selciate con i ciottoli del torrente, erano scarsamente illuminate da radi lampioni a gas, che, nell’imbrunire, il lampionario con la sua lunga pertica accendeva ad uno ad uno e spegneva all’alba. D’inverno la neve rimaneva per intere settimane ad ingombrare le vie e certi cumuli non esposti...

leggi tutto

I misteri di Altare, la ”Rennes” italiana

Scritto da on 23:46 in Regione Liguria | 0 commenti

I misteri di Altare, la ”Rennes” italiana

Non è davvero facile imbattersi in un luogo che, già dal nome, offre tutto un programma su quello che nasconde. E’ il caso di Altare, paese dell’entroterra ligure in provincia di Savona; duemila abitanti (una metropoli in confronto a Rennes-le-Château…), luogo piuttosto conosciuto per le sue vetrerie e una produzione specifica di bicchieri e bottiglie che sono presenti sulle tavole di buona parte delle famiglie italiane. Vista la peculiarità, qui è sorto il Museo del Vetro che, in dodici sale, espone il meglio della produzione vetraria dal...

leggi tutto

Quando il Liberty sedusse Torino

Scritto da on 15:50 in Regione Piemonte | 0 commenti

Quando il Liberty sedusse Torino

Il Liberty arrivò a Torino nel 1902 con l’Esposizione Internazionale d’Arte decorativa moderna. Inaugurata grandiosamente presso il parco del Valentino nel mese di maggio, in un clima di attesa febbrile e di intenso fermento culturale, l’esposizione ebbe l’intento di presentare al pubblico italiano ed europeo il meglio della produzione internazionale nell’ambito dell’architettura, dell’arredamento e delle arti applicate.   Il nuovo movimento modernista che stava pervadendo l’europa, a Torino venne chiamato semplicemente Liberty dal nome...

leggi tutto

Liberty e Neogotico: i sepolcri d’autore raccontano la Belle Époque di Palermo

Scritto da on 00:40 in Regione Sicilia | 0 commenti

Liberty e Neogotico: i sepolcri d’autore raccontano la Belle Époque di Palermo

(La Republica) PASSEGGIARE per cimiteri in cerca di capolavori può sembrare un’idea bizzarra. Eppure, senza voler fare riferimento alla cultura anglosassone, dove sono considerati alla stregua di giardini, in Italia alcuni cimiteri sono meta di turisti: noti sono quello di Staglieno a Genova o il Monumentale di Milano, luogo della città più visitato dopo il Duomo, tanto che oltre a visite guidate, vengono organizzati recital, concerti e spettacoli. Ma anche a Palermo i cimiteri sono ricchi di opere d’arte. Architetti e scultori...

leggi tutto

Il Liberty a Bari

Scritto da on 23:26 in Regione Puglia | 2 commenti

Il Liberty a Bari

Parlare di Liberty significa parlare di uno stile che ha assunto una portata internazionale e che ha interessato ogni settore nel campo dell’arte, dalla pittura alla architettura, dalle arti applicate all’arredamento. Esso però, ha rappresentato soprattutto la risposta ad un particolare momento storico in cui si è cercato attraverso l’arte, di educare le masse al gusto del bello e di sopire eventuali focolai di rivoluzione di natura sociale, imperante nelle nuove classi operaie. L’Europa, e in particolare l’Inghilterra, sono state il teatro...

leggi tutto

Società Ceramica Colonnata

Scritto da on 22:50 in Regione Toscana | 0 commenti

Società Ceramica Colonnata

La Società Ceramica Colonnata, costituita intorno al 1891, fu la prima fabbrica di ceramiche impiantata a Sesto Fiorentino dopo la Manifattura Ginori. I fondatori dell’azienda ritennero di poter trovare spazi di mercato producendo maioliche ispirate a modelli rinascimentali. Alcune della maggiori manifatture dell’area fiorentina, dalla Cantagalli alla Salvini, alla Manifattura di Signa, producevano in quegli anni oggetti ispirati ad opere e stili di epoche passate. Il gusto per la riproduzione di opere rinascimentali era una...

leggi tutto

Manifattura Egisto Fantechi

Scritto da on 22:40 in Regione Toscana | 0 commenti

Manifattura Egisto Fantechi

Nel 1905 Egisto Fantechi acquistò tutte le quote della proprietà di un’azienda che aveva contribuito a costituire verso la fine dell’800: la Società Industriale per la Fabbricazione delle Maioliche Artistiche. Subito dopo l’acquisto Fantechi trasformò la ragione sociale della fabbrica dandole il proprio nome. La Società Industriale per la Fabbricazione delle Maioliche Artistiche aveva iniziato l’attività verso la fine del 1896. Fu fondata da sette soci: Egisto Fantechi, Luigi Ceccherini, Francesco Grassi, Paolo...

leggi tutto

Manifattura Liberty Ginori, dal 1896 Manifattura Richard-Ginori

Scritto da on 22:30 in Regione Toscana | 0 commenti

Manifattura Liberty Ginori, dal 1896 Manifattura Richard-Ginori

La storia della ceramica sestese in epoca moderna ebbe inizio con la fondazione della Manifattura Ginori avvenuta intorno al 1737. La fabbrica sestese fu una delle prime manifatture europee a produrre porcellane in un’epoca in cui la fabbricazione di porcellana, diffusa da secoli in estremo oriente, era in Europa ad uno stadio ancora quasi sperimentale. Proprio per questo il progetto del marchese Carlo Ginori, esponente di rilievo dell’aristocrazia toscana, di creare una manifattura di porcellane in un paese in cui gli abitanti...

leggi tutto

La manifattura Ernesto Conti

Scritto da on 22:26 in Regione Toscana | 0 commenti

La manifattura Ernesto Conti

Come altri ceramisti sestesi che tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 impiantarono aziende artigianali, anche Ernesto Conti fondatore della manifattura omonima, aveva frequentato la Scuola di Disegno Industriale e successivamente era stato assunto dalla Manifattura Ginori. Negli ultimi anni dell’800 Conti iniziò a lavorare in proprio come pittore, e solo intorno al 1908 allargò la sua attività dando vita ad una piccola manifattura artigianale. Il campionario dell’azienda fu fortemente caratterizzato, fino dagli...

leggi tutto

L’Arte della Ceramica presso l’Archivio Chini

Scritto da on 20:50 in Regione Toscana | 0 commenti

L’Arte della Ceramica presso l’Archivio Chini

…Un moto di ribellione, l’amor proprio ferito. La certezza e la fiducia nelle proprie capacità fecero da padrini alla fondazione di una nuova Manifattura. Uniti dagli stessi ideali si unirono a Galileo Chini ,Giovanni Montelatici ,Giovanni Vannuzzi ,Vittorio Giunti. Nacque così nel 1896  l’Arte della Ceramica; Galileo Chini era il direttore artistico, disegnava i motivi pù adatti per essere dipinti sulla preziosa superficie dei vasi  o dei pannelli, suggerendo i colori e collaborando alla realizzazione. Una decorazione ispirata ai...

leggi tutto