Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Cirillo Manicardi con la Cooperativa Pittori nell’Hotel Centrale Bagni

Cirillo Manicardi con la Cooperativa Pittori nell’Hotel Centrale Bagni

Di on set 18, 2016 in Regione Emilia-Romagna | 0 commenti

“Malgrado le diverse occupazioni dell’insegnamento e dei lavori privati, il Manicardi fu per sette anni – dal 1901 al 1908 – alla Direzione della locale Società Cooperativa Pittori [di Reggio E.].
Anche in questa carica la sua spiccata competenza fu continuamente di ausilio nei tanti lavori di particolare importanza condotti a compimento della Società e molti giovani e provetti operai trovarono in lui un’ottima guida e sempre vennero spronati dal solerte consiglio, illuminato da amorevole e paziente comprensione.
Nel 1908, prima di lasciare tale carica per nuovi impegni, il Manicardi diede anche l’opera sua diretta per la decorazione del grande Salone da pranzo dell’Hotel Central Bagni di Salsomag-giore. Complessivamente furono 15 pannelli ad olio su tela, a forma di fregio (di cm. 80 x 300 ciascuno) che vennero eseguiti e collocati intorno alle pareti del Salone. Il motivo svolto è un completo succedersi di graziose scenette animate da putti in pose e atteggiamenti sempre di-versi e quanto mai graziosi. La figura 59, che ne offre un degno saggio, può certo mostrare a chiunque tutta la vita, il movimento, la leggerezza che colmano ogni pannello”.

pannellohotelcentralbagni

Così il biografo Angelo Davoli descrive i pannelli di Manicardi per le decorazioni  liberty dell’Hotel Central Bagni, realizzate dalla “Cooperativa fra lavoranti pittori decoratori inverniciatori e imbiancatori” di Reggio Emilia, filiale di Salsomaggiore (1).
Le due foto seguenti mostrano la sala da pranzo dell’hotel prima e dopo l’applicazione alle pareti delle tele dipinte ad olio.
Di questo “fregio” diede notizia il periodico settimanale “Salsomaggiore – Gazzettino balneare” pubblicato a Borgo S. Donnino (Fidenza), in un articolo pubblicato il 4 luglio 1908.
a-xin-94-lug-1908tabledhotemanicardi-rit
Dalla stessa fonte, in un articolo del 1910, apprendiamo che furono decorate ad encausto anche le pareti d’ingresso dell’Hotel ad opera sempre della Cooperativa Pittori di Reggio Emilia su soggetto di Cirillo Manicardi:

“Fra le cose migliori che abbiamo notato quest’anno, anzi cosa cospicua per sè, è certo la nuova decorazione dell’ingressi del Grande Hotel Centrale Bagni. Si tratta di lavoro eseguito con processo all’incausto, in istile classico modernizzato e composto di un fregio che gira tutto intorno alle pareti e, in parte, anche sul soffitto, cui si collega con un festone d’alloro”.

Le decorazioni e gli arredi liberty furono eliminati in un periodo imprecisato, forse già negli anni ’30. Dei pannelli di Manicardi si è persa ogni traccia.
Cartolina s.d. (spedita il 19 luglio 1911)

Cartolina s.d. (spedita il 19 luglio 1911)

* * *
Costruito a partire dal 1902, l’Hotel Central Bagni comunicava direttamente, tramite un passaggio sopraelevato, con il R. Stabilimento Balneare Nuovo, come si può vedere in questa rara cartolina a colori pubblicata per la clientela cosmopolita della Belle Epoque.
—–
(1) Angelo Davoli, Cirillo Manicardi pittore reggiano dell’ultimo ‘800, Reggio Emilia 1938, p. 74-75.

di Sandro Ferrari

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>