Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Menu Navigazione
Aleardo Villa

Aleardo Villa

Di on ott 14, 2018 in Artisti | 0 commenti

ALEARDO VILLA
(1865 – 1906)

Nato a Ravello il 12 febbraio 1865, suicidatosi a Milano il 31 dicembre 1906. Studiò alla Accademia di Brera, nella quale fu allievo di Giuseppe Bertini e di Bartolomeo Giuliano. Fu specialmente buon esecutore di quadri di soggetto muliebre, ed efficace ritrattista. Il gran pubblico apprezzò anche alcuni suoi cartelloni pubblicitari. Egli esordì, a Milano, alla Mostra di Brera, del 1891, con la grande tela “Consolatrix afflictorum”. Poi partecipò ad altre esposizioni specialmente a Milano. Si citano le sue opere: “Primavera”; “Efflorescenza”; “Paolo e Virginia”; “Si naturale”; “Aratura”; “Enigma”; “Nel dolore”; “Treno in partenza”; “La morte dei poveri”; “Per sempre”; il “Ritratto della signora Weera Rlondoff”; “Carnevale” esposta nel 1900 alla Mostra della Pittura Lombarda dell’Ottocento; “Mascherina” e “Profilo femminile”; la “Sala degli Arazzi nel palazzo Clerici” conservate nella Galleria di Arte Moderna di Milano. Nel 1906, alla Esposizione di Milano, in occasione della inaugurazione del nuovo Valico del Sempione figurarono i suoi quadri “Ultimi raggi” e “Brividi” (pastello). Il Villa aveva sposato la figlia primogenita di Felice Cavallotti, Maria, che gli morì dopo cinque anni. Il suo dipinto Allegoria in memoria di Giovan Battista Locatelli è conservato nelle Raccolte d’Arte dell’Ospedale Maggiore di Milano.

Aleardo_Villa_-_Cigarrillos_Paris_-_Google_Art_Project

 

Testo tratto da A.M. Comanducci

Salva

Salva

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>